venere-pianeta-vivo-vulcani

Venere come la Terra. Il pianeta è vivo, ovviamente non nel senso che presenta della vita aliena sulla sua superficie. Un diverso tipo di vita. Una nuova ricerca il cui resoconto dettagliato è stato appena pubblicato su Science Advances rivela che presenta una caratteristica unica soltanto proprio al nostro pianeta, se si parla del Sistema Solare. Sono presenti flussi di lava e quindi probabilmente anche attività vulcanica e recenti eruzioni.

Che Venere presentasse questa caratteristica sembrava già noto nei primi anni ’90 quando la sonda Magellano della NASA aveva rilevato vasti flussi di lava. Le missioni a seguire, principalmente l’orbiter dell’ESA, il Venus Express, avevano individuato quelle che potevano essere definite come attività vulcaniche. L’ipotesi derivava dalla luce infrarossa della superficie del pianeta in sé. Rispetto allo studio recente cambia la datazione della presenza della lava.

 

Venere e l’attività vulcanica

Le parole di Justin Filiberto, autore dello studio: “Se Venere fosse effettivamente attiva oggi, sarebbe un ottimo posto da visitare per comprendere meglio gli interni dei pianeti. Ad esempio, potremmo studiare il modo in cui i pianeti si raffreddano e perché la Terra e Venere hanno un vulcanismo attivo, ma non Marte. Le missioni future dovrebbero essere in grado di vedere questi flussi e cambiamenti in superficie e fornire prove concrete della sua attività.

La ricerca in laboratorio si è concentrata sul come Venere ci appare guardandolo. La presenza di minerali come il basalto reagisce con l’atmosfera venendo ricoperto da uno strato di ossido di ferro. Sulla base di questi cambiamenti è stato dedotto che i cambiamenti stanno in un arco di tempo ristretto e che quindi il vulcanismo è tutt’ora presente. In sostanza, il pianeta in sé è vivo.