google maps

Google Maps ha raggiunto uno storico traguardo, arrivando a coprire il 98% della superficie del globo terrestre abitato ed è vicino a raggiungere la totalità della mappatura. E pensare che il servizio di navigazione lanciato dal colosso americano di Mountain View non partì con le migliori premesse e, nonostante i competitor che si fanno sempre più agguerriti come Waze, secondo quanto riportato da Repubblica si attestano al 98% le aree interessate dalla popolazione mondiale.

Un primato unico nel suo genere che si traduce in oltre 36 milioni di miglia quadrate raccolte dal satellite e riprodotte in alta definizione attraverso mappe e immagini.

 

Google Maps festeggia la copertura del 98% della superficie terrestre

In più ci sono i servizi correlati a Maps che insieme ai numeri positivi del navigatore offrono una visione informativa del territorio senza precedenti. Basti pensare al Google Street View, ovvero il progetto lanciato da Google quindici anni fa che ha raccolto 10 milioni di miglia di immagini catturate lungo le strade del mondo Italia compresa.

Street View è un progetto fatto di auto dotate di telecamere che coprono varie angolazioni e zaini Trekker a disposizione dello staff (per le zone non raggiungibili in auto) sono tra le tecniche maggiormente utilizzate da Google per la copertura delle immagini. Sebbene sono sulla bocca di tutti le varie polemiche mosse dagli utenti per la privacy violata, al momento non è stato rilevato nulla di illegale nelle attività svolte dall’azienda.

E se pensate che Maps perda colpi a favore degli avversari, in totale sono oltre 1 miliardo gli utenti che ogni mese usufruiscono dell’applicazione.