Le novità nel settore delle telecomunicazioni sembrano non terminare. Dopo l’imminente lancio della nuove rete 5G, aspettiamoci un seguito denominato 6G. I clienti appartenenti a Tim, Vodafone, Wind e 3 non vedono l’ora di conoscere la nuova rete di quinta generazione, ma allo stesso tempo sono attratti da questa suggestione che sta circolando da qualche settimana.

C’è già chi pensa alla rete del domani, uno su tutti è il colosso Huawei che ha iniziato delle ricerche su questa nuova opportunità. Per chi non fosse al corrente, il marchio cinese detiene dei primati sulla rete 5G e recentemente il CEO (Ren Zhengfei) ha annunciato in un’intervista l’inizio degli studi sul 6G.

 

6G Huawei: grande quantità di denaro per studiare la nuova rete

All’interno di questa intervista, emerge un particolare da non sottovalutare per quanto riguarda la prossima rete. Praticamente, Huawei ha già instaurato dei laboratori canadesi per poter iniziare a svolgare le prime ricerche sul 6G. Questi tipi di centri risultano essere efficienti, ma soprattutto all’avanguardia, consentendo l’elaborazione di tecnologie moderne.

Ad oggi abbiamo queste notizie di cui stiamo parlando, quindi nel corso del tempo potrebbero esserci degli aggiornamenti. Quello che bisogna ricordare è che si trattano sempre di studi preliminari e per questo motivo che dobbiamo rimanere cauti.

Una delle ultime notizie su questo argomento è la somma di denaro che ha ricevuto Huawei per eseguire lo studio sulle tecniche del futuro. La cifra dovrebbe aggirarsi oltre i 2 miliardi di Euro.

Prepariamoci nei prossimi anni ad assistere ad un’assistenza articificiale sempre più evoluta che si avvicina alla realtà umana.