OPPO, DSS, Qualcomm, Ericsson, 5G

Grazie alla collaborazione tra OPPO, Ericsson, Qualcomm Technologies, Swisscom e Telstra è stato possibile effettuare la prima la prima trasmissione dati con la tecnologia DSS Questa tecnologia denominata Dynamic Spectrum Sharing sfrutta gli spettri e le reti 4G e 5G e rappresenta un passo in avanti verso l’adozione del 5G.

L’obiettivo di OPPO e di tutti i partner è quello di far decollare l’adozione della rete di nuova generazione e di conseguenza rendere il 5G fruibile da tutti gli utenti consumer e business. Per effettuare la trasmissione, il produttore Cinese ha utilizzato uno dei propri smartphone 5G che di fatto è anche il primo in grado di supportare il DSS.

OPPO, Qualcomm, Ericsson, 5G, DSS

Oppo ha sfruttato uno dei propri smartphone 5G dotati del modem Qualcomm Snapdragon X55 5G Modem-RF System. La chiamata è stata effettuata il 29 novembre appoggiandosi sulle reti commerciali di Swisscom e di Telstra e utilizzando la tecnologia Ericsson Spectrum Sharing (ESS).

L’impegno di tutti questi brand ha permesso di connettere in chiamata Berna (Svizzera) con la Costa d’Oro (Australia). Le frequenze utilizzate sono quelle della banda 3GPP Frequency Division Duplex (FDD). Aver scelto di appoggiarsi sulla rete 5G ha permesso di sfruttare l’elevata velocità di connessione e la bassa latenza. In questo modo la qualità video ne ha giovato e i ritardi durante la videochiamata sono stati minimi.

Andy Wu, vicepresidente e President of Software Engineering Business Unit di OPPO, ha elogiato il lavoro svolto dalla propria azienda. Il dirigente ha sottolineato l’impegno di OPPO per una rapida adozione del 5G a livello mondiale. La stretta collaborazione con tutti i partner per lo sviluppo della tecnologia del Dynamic Spectrum Sharing (DSS) è fondamentale nell’ottica 5G. Questo risultato sarà accompagnato dall’arrivo di smartphone 5G nella lineup OPPO per il 2020.