WhatsApp

Il social network Facebook, prima di andare incontro ad un’altra bufera mediatica, ha deciso di lanciare un forte allarme. L’applicazione di messaggistica WhatsApp potrebbe essere violata.

La società ha avvisato tutti gli utenti del probabile arrivo di un pericoloso file mp4 che porterebbe un pericoloso malware sul nostro smartphone. Scopriamo i dettagli e come difenderci.

 

WhatsApp: attenzione al malware

La piattaforma guidata da Mark Zuckerberg ha voluto avvisare tutti i propri utenti di prestare attenzione ad un probabile malware che potrebbe nascondersi all’interno di un file mp4. Basterebbe infatti ricevere questo malware sul proprio dispositivo per generare da remoto un codice malevolo in grado di rubare informazioni sensibili dalla memoria interna dello stesso.

In questo modo il controllo del dispositivo violato potrebbe essere preso da cybercriminali con intenzioni ben precise. Per questo motivo Facebook ha voluto avvisare tutti gli utenti, consigliando loro di aggiornare l’applicazione all’ultima versione rilasciata. In quest’ultima è infatti stata inserita una correzione di sicurezza che eviterebbe il rischio malware. Secondo il sito GbHackers, al momento non ci sono ancora state evidenze del fatto che la vulnerabilità sia stata sfruttata.

La società ha classificato il problema come “critico” e WhatsApp sta lavorando costantemente per cercare di rendere la propria sicurezza migliore. Un portavoce di Menlo Park ha spiegato: “rendiamo pubblici i potenziali problemi che abbiamo, risolvendoli con le migliori pratiche del settore. In questo caso, non vi è motivo di credere che gli utenti siano stati colpiti“. Le versioni interessate da questo problema dovrebbero essere quelle precedenti alla 2.19.274 su Android e alla 2.19.00 su iOS.