Facebook

Il social network Facebook è tornato nuovamente sulla bocca di tutti a causa di un bug che ha subito attirato l’attenzione del web e allarmato tutti gli utenti che dispongono di uno smartphone iOS.

Moltissime testimonianze hanno dimostrato che l’applicazione dedicata ai dispositivi Apple, sia in grado di accedere alla fotocamera anche quando l’utente sta facendo altre attività. Ecco maggiori dettagli.

 

Facebook: un bug apre la fotocamera anche quando non è richiesta

Nelle ultime ore, moltissimi utenti che utilizzano un dispositivo Apple, con sistema operativo iOS hanno segnalato un bug all’interno dell’applicazione Facebook. Il bug permetteva all’app di aprire la fotocamera anche quando l’utente era impegnato in altre attività, come il controllo del feed o altro sulla piattaforma. La questione ha ovviamente portato molti utenti a chiedersi se il social network con sede a Menlo Park non stesso per caso utilizzando questa scusa per ottenere un maggior numero di informazioni sui propri utenti.

Informazioni come il luogo in cui si trovano nel momento in cui navigano sulla piattaforma. Per il momento sembra che la colpa della piattaforma non sia quella di voler sapere più informazioni sugli utenti, bensì di aver pubblicato una versione dell’applicazione già buggata. Un rappresentante della società ha dichiarato ai colleghi di TechCrunch che l’attivazione della fotocamera è involontaria e determinata da un bug introdotto nella versione 246 dell’applicazione, rilasciata lo scorso 8 novembre 2019.

Il rappresentante specifica anche che la versione appena menzionata è stata rilasciata per correggere l’errata visualizzazione dell’applicazione se avviata in modalità landscape. Ma purtroppo sembra aver causato più danni di quelli risolti. Fortunatamente Facebook ha subito rilasciato anche la versione 247 che sembra aver risolto il problema. Per chi ancora non ne fosse a conoscenza, tra poco sbarcherà Pay, il nuovo servizio della piattaforma che permetterà di effettuare pagamenti.