LG TV NVIDIA g-sync

In queste ore LG ha lanciato ufficialmente una nuova feature per l’attuale generazione di TV OLED. I modelli interessati appartengono alla famiglia E9 nei tagli da 55 e 65 pollici e alla famiglia C9 nelle varianti da 55, 65 e 77 pollici.

Tutte le televisioni saranno caratterizzate dall’arrivo della compatibilità con la tecnologia NVIDIA G-SYNC. In questo modo LG unisce l’ottima fedeltà cromatica e il contrasto assoluto offerto dai pannelli OLED all’altissimo refresh rate e alla qualità dell’immagine dovuta alla soluzione NVIDIA.

I vantaggi più evidenti si avranno soprattutto in fase gaming, dove la tecnologia sviluppata dal produttore americano è in grado di fare la differenza. Infatti l’esperienza di gioco sarà sempre fluida e coinvolgente, grazie all’eliminazione dei fastidiosi problemi di flickering, tearing o stuttering.

Lo standard garantito dalle TV OLED, il cui input-lag è veramente ridotto, raggiunge quindi nuove vette grazie a questa collaborazione con NVIDIA. I prodotti LG sono in grado di offrire una frequenza di aggiornamento fino a 120Hz. Questo significa che l’input-lag si attesta intorno ai 6 millisecondi per contenuti 1440p a 120 Hz. Aumentando la risoluzione a 4K, si passa ad un lago di appena 13 millisecondi a 60 Hz.

Leggi anche:  IFA 2019, LG presenta le lavatrici con Intelligenza Artificiale

LG e NVIDIA insieme per il gaming di alto livello

L’input-lag minimo quindi, ha un valore di durata inferiore a quello di un frame. Durante i giochi si avrà sempre la massima fluidità senza perdita di qualità anche nei giochi più frenetici ed impegnativi. Inoltre, alcuni dei modelli appartenenti alla gamma OLED 2019 supportano attivamente anche i vari formati HDR, con ulteriori benefici per i giocatori. Non manca il supporto al Dolby Vision sfruttando le funzionalità HDMI 2.1 o la la modalità a bassa latenza automatica (ALLM).

I pannelli OLED di LG sono assolutamente pronti per il gaming PC dei prossimi anni. Grazie alla collaborazione con NVIDIA si potranno sfruttare appieno i vantaggi derivanti dall’utilizzo del ray-tracing. La nuova funzionalità verrà sbloccata tramite un update sui modelli OLED 2019, maggiori informazioni arriveranno nel corso dei prossimi giorni.