minecraft-rtx-dxr-ray-tracing

Durante la Gamescom 2019, NVIDIA ha deciso di mostrare al mondo le potenzialità del Ray Tracing. Il titolo scelto per la dimostrazione è stato Minecraft, il gioco più venduto al mondo, conosciuto soprattutto per la sua grafica retrò.

Il gioco realizzato da Mojang infatti utilizza una grafica a blocchi non propriamente ricordata come rivoluzionaria. Tuttavia NVIDIA è riuscita a trasformare totalmente la grafica di gioco grazie all’utilizzo del tanto chiacchierato Ray Tracing.

Si tratta di una tecnica di rendering che permette di calcolare in maniera reale e dinamico il percorso della luce. In questo modo si tiene conto delle varie superfici che emettono o riflettono la luce, con conseguenti alterazioni e modifiche, per restituire un risultato fotorealistico.

Questa tecnologia trasforma totalmente Minecraft, come è possibile ammirare nel video. Si passa dall’illuminazione ambientale del gioco standard ad una alternanza di luci ed ombre mai viste prima. Il Ray Tracing garantisce un livello di dettaglio unico, facendo risplendere ogni singolo pixel all’interno della scena.

Minecraft con il Ray Tracing è meraviglioso

Considerando che il mondo di Minecraft è completamente distruttibile, il Ray Tracing di NVIDIA lavora in tempo reale, per adattare le luci ai cambiamenti. Hanno subito modifiche essenziali i blocchi che emettono luce come la Glowstone o la Lava. Ora questi blocchi forniscono illuminazione ambientale che varia a seconda delle condizioni. Anche l’acqua ora riflette in tempo reale l’ambiente circostante con tanto di increspature della superficie.

Tutti gli elementi possono contare una maggiore profondità e accuratezza rispetto al gioco normale. Hanno subito modifiche anche gli effetti atmosferici che possono cambiare il look e la giocabilità del mondo. Per rendere possibile tutto questo, il produttore californiano ha utilizzato le schede video Nvidia RTX. Ovviamente si tratta di una dimostrazione che presto arriverà per tutti gli utenti. Inoltre, anche tanti altri giochi potranno contare sul Ray Tracing nel corso dei prossimi mesi.