Addio ufficiale al 3G: frequenze in pensione dal prossimo 2020

Da quando il 5G è stato ampiamente presentato ed anche lanciato in Italia con una diffusione che presto sarà effettiva sul territorio, l’interesse verso le altre frequenze di rete è nettamente calato.

Gli utenti non vedono l’ora di switchare dal 3G o dal 4G alla nuova rete, la quale permetterà molte opportunità inedite fino ad oggi. Proprio in linea con questo pensiero, sembra che la tecnologia 3G sia arrivata a fine corsa e quindi pronta ad essere spenta per sempre. Secondo Tariffando i network di terza generazione sono vicini alla fine. Non serve infatti più a nulla l’esistenza del 3G, dato che la base per il 5G è rappresentata saldamente dal 4G ormai raggiungibile ampiamente in tutto il paese.

 

Addio al 3G: presto potrebbero esser spente definitivamente le reti mobili

Dopo Vodafone, arrivata ancora una volta prima, il 5G è stato presentato anche da TIM e dalle altre aziende che ora provvederanno a diffonderlo. Gli smartphone con modem di 5 generazione sono quindi in arrivo con una frequenza sempre maggiore e gli utenti non stanno più nella pelle.

Leggi anche:  Rete 3G addio: le ragioni dello spegnimento di TIM, Wind Tre e Vodafone

Dal 2020 quindi si potrà dire ufficialmente addio alla rete 3G che dopo anni e anni di onorato servizio, lascia il paese. Lo spegnimento del 3G non sarà totale e contemporaneo, ma avverrebbe secondo iter differenti a seconda degli operatori. Questo non significa che tutti gli smartphone con tale rete saranno da buttare, visto che la rete 2G continuerà a funzionare visti i costi nettamente minori e la sua utilità in ambito demotico o magari per la localizzazione, videosorveglianza ecc.