ford e vodafone Parking Space Guidance

Dopo aver effettuato alcuni sondaggi a Londra e Francoforte, Ford e Vodafone hanno testato con successo una nuova tecnologia per trovare parcheggio nei centri urbani basata sulla connessione tra i veicoli. Il sistema si chiama Parking Space Guidance, il quale in pratica mostra ai conducenti il ​​numero di parcheggi liberi più vicini e come raggiungerli.

Questa guida si aggiorna in tempo reale sulla base dei dati relativi ai parcheggi, ed è stata sperimentato da Ford e Vodafone a Düsseldorf, in Germania. A livello effettivo, le automobili oggetto della sperimentazione hanno ricevuto i dati sul percorso e sui parcheggi da un sistema informatico centrale. 

 

Vodafone si unisce a Ford: arriva il parcheggio automatico

Oltre al Parking Space Guidance, durante i test Ford e Vodafone hanno sperimentato altre tecnologie che potrebbero far parte del futuro della mobilità urbana. Tra queste vi citiamo:

  • Traffic Light Assistance System: dai tempi dei semafori, il conducente può decidere di moderare la velocità per incontrare sempre la cosiddetta “onda verde”.
  • Tunnel Information System per conoscere i limiti di velocità e gli eventuali veicoli lenti in strada.
  • Vario Display che fornisce informazioni in tempo reale su eventi cittadini che hanno un impatto sul traffico locale.
  • Smart Traffic Sign Transmission e Bad Weather Warning: due strumenti che comunicano automaticamente limiti e pericoli sulla strada, oltre alle condizioni meteorologiche nel caso in cui desiderino regolarne di conseguenza la velocità o il percorso.

Come ha dichiarato Tobias Wallerius di Ford Europe:“ i navigatori sono perfetti per aiutarci a raggiungere la nostra destinazione, ma non sono così utili quando si tratta di trovare un parcheggio – specialmente nei centri cittadini. Parking Space Guidance è una tecnologia basata sulle connected cars che può aiutare i conducenti a completare più rapidamente il viaggio, risparmiando denaro e tempo oltre che a migliorare la qualità complessiva dell’aria”.

Allo stesso modo la pensa Michael Reinartz, Capo della Divisione Innovation di Vodafone:“ Quando i veicoli potranno scambiare dati con le infrastrutture in tempo reale, il traffico diventerà più intelligente, la ricerca di un parcheggio diventerà meno stressante e le persone arriveranno a destinazione più rapidamente”.