Questa mattina, in occasione del Mobile World Congress di Shangai, OPPO ha presentato due nuove tecnologie, segnando l’inizio di una nuova Era per gli smartphone di prossima generazione: la Under-Screen Camera e il Mesh Talk.

La Under-Screen Camera (letteralmente, fotocamera sotto lo schermo) propone una nuova soluzione per uno smartphone con display full-screen, senza notch ed interruzioni di alcun tipo.

Grazie al materiale particolarmente trasparente con cui è realizzato lo schermo, la tecnologia USC permette un passaggio di luce sufficiente e consente così al display di coesistere e supportare le funzioni della fotocamera. In altre parole, la camera sotto lo schermo viene attivata grazie ad una sufficiente quantità di luce e può così essere utilizzata normalmente per scattare foto e girare video, sbloccare lo smartphone con il riconoscimento facciale ed effettuare videochiamate.

La Under-Screen Camera, infatti, supporta un modulo fotografico davvero particolare (certamente migliorato, grazie ad un’apertura e un sensore più largo, oltre a una miglior dimensione dei pixel) ed ottimizzato per questa tecnologia che cattura più luce sfruttando contemporaneamente algoritmi specifici e Intelligenza artificiale per migliorare la prestazione della fotocamera. Anche il controllo dello zoom viene gestito direttamente sullo schermo per controllare i pixel nell’area direttamente sopra la fotocamera.

Anche il software dietro la Under-Screen Camera di OPPO è davvero innovativo: questo è stato realizzato con un algoritmo proprietario ottimizzato affiancato a quello dell’HDR, e sono supportate anche funzioni come la modalità bellezza intelligente e i filtri fotografici.

Leggi anche:  Smartphone bollente? Ecco i consigli per mantenerlo sempre fresco

OPPO presenta MeshTalk, una nuova tecnologia per comunicare senza usare Internet o il Bluetooth

OPPO ha anche presentato MeshTalk, una nuova tecnologia di comunicazione proprietaria che aggirando le stazioni di base, i server ed altre apparecchiature, consente agli utenti di raggiungere un livello di privacy assai più elevato. MeshTalk, infatti, permette l’invio di testi, di messaggi vocali e di telefonate tramite smartphone OPPO nel raggio di 3km senza dover usare la rete telefonica, il Wi-Fi o Bluetooth.

Questa nuova tecnologia permette anche a più dispositivi di creare una rete LAN per la creazione di chat di gruppo ed espandendo il raggio di comunicazione tramite relè di segnale. È possibile sfruttare le comunicazioni LAN ovunque i dispositivi OPPO si trovino, a patto di essere nel raggio del segnale reciproco.

In occasione del World Mobile Congress, OPPO ha anche presentato il suo smartphone 5G, Reno 5G. Attualmente disponibile in diversi mercati, il dispositivo è alimentato dal chip Snapdragon 855 e un modem 5G X50, presenta una nuovi RF, un design di banda base e antenna per vivere un’esperienza 5G all’avanguardia.