huawei-rete-5g-cina

Huawei ancora prima di essere una dei leader del settore smartphone è uno di quella del settore delle telecomunicazioni. Nel corso degli ultimi anni ha puntato molto sull’avanzamento tecnologico e quindi sulla rete di nuova generazione, il 5G. Ovviamente le recenti tensioni con il governo degli Stati Uniti sono nati diversi problemi. Se da un lato abbiamo i consumatori che sono preoccupati di non veder più il proprio smartphone venire aggiornato, dall’altra c’è il colosso che ha paura di veder reso vano tutti gli investimenti fatti.

Detto questo però in realtà tutto quello che è legato alle infrastrutture legate alla rete 5G sta andando a gonfie vele e Huawei a firmato diversi nuovi contratti per la nuova tecnologia; i numeri parlano di addirittura 50 contratti. Quest’ultimi riguardano la spedizione di ben 150.000 set, non si conosce esattamente il contenuto, i quali sono diretti a diversi paesi in tutto il mondo e alcuni di questi alleati storici proprio degli Stati Uniti, come la Corea del Sud.

Leggi anche:  Rete 5G: la sua pericolosità sembra sia una bufala clamorosa

 

Huawei e il 5G

Al momento il mondo non sembra poter fare a meno della Cina per lo sviluppo e l’espansione di questa tecnologia. Il colosso cinese detiene 2160 brevetti SEP 5G e dietro di esso c’è Nokia con oltre 600 brevetti in meno. Paesi in tutto stanno sostanzialmente fondando la propria infrastruttura 5G su tale tecnologia. Gli stessi Stati Uniti hanno dimostrato di non poter fare a meno di Huawei tanto che dopo averla inserita nella famosa lista hanno dato una temporaneo sblocco di 90 giorni; molte città dell’entroterra sarebbe rimaste senza infrastrutture.