4G bug sicurezza Iliad TIM Wind Tre Vodafone MVNO

Da molti anni, ormai il 4G è in assoluto lo standard più scelto e ricercato dagli utenti mobili di tutta Italia. Ogni giorno, infatti, sono milioni le persone che, sia per telefonare che per navigare su internet, accedono a questa rete automaticamente. Secondo alcune indiscrezioni, però, pare che il 4G non sia più sicuro come una volta. Un grande falla all’interno di quest’ultimo, infatti, sta mettendo in pericolo l’integrità e l’incolumità di tutti gli utenti Tim, Wind Tre, Vodafone e Iliad.

E’ molto facile scambiare questa notizia per una fake news ma, proprio questa volta, la notizia è vera e il bug è regale. Pare infatti che, alcuni Hacker, abbiano già fatto breccia in diversi terminali senza che nessuno si accorgesse di nulla. Scopriamo di più qui di seguito.

4G in pericolo: utenti Tim, Wind Tre, Vodafone e Iliad spiati

La falla, recentemente scoperta dalle rinomate University  Ruhr-Universität Bochume New York University Abu Dhabi, sembra essere più pericolosa di quanto si pensasse. Il problema, infatti, sta alla base della rete poiché il bug pare sia diffuso in ben 3 protocolli diversi.

Attualmente, attraverso la falla scoperta, quindi, gli Hacker più esperti potrebbero provare a lanciare sui nostri Smartphone i seguenti attacchi informatici:

  • rilevazione della posizione del gps;
  • ascolto delle chiamate;
  • trafugamento di dati personali;
  • invio di falsi allarmi;
  • furto di identità.

Essendo un problema alla base della rete 4G, molto probabilmente quest’ultimo non verrà mai fixato, il che significa che, per tornare in sicurezza, dovremmo aspettare l’imminente arrivo del 5G.