foxconn-china-apple-iphone-trump

La guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina è lontana dalla fine. La prossima compagnia colpita dalla tensione tra i due paesi sarà probabilmente Apple. Il presidente Donald Trump minaccia Pechino di imporre nuove tariffe per circa 300 miliardi di dollari di beni cinesi.

Per questo, il gigante di Cupertino avrà una situazione complicata da affrontare. Dopo tutto, la maggior parte degli iPhone è fabbricata da Foxconn in Cina. Le tariffe statunitensi hanno già influenzato alcuni accessori venduti da Apple.

Foxconn è pronta a seguire Apple, se necessario

Tuttavia, se queste tariffe iniziano a influenzare il portafoglio di iPhone, Apple potrebbe vedere le vendite diminuire alla luce dei prezzi che vengono rimossi per compensare queste tariffe. Gli utenti finali soffriranno di dispositivi più costosi, o Apple dovrà dare un colpo al suo profitto.

In risposta a questo problema, un alto dirigente del produttore taiwanese Foxconn ha dichiarato che la sua azienda è pronta a spostare la produzione di iPhone e iPad dalla Cina, se necessario. Hon Hai, meglio conosciuto come Foxconn, è stato per anni un partner chiave nella produzione di Apple. Secondo il capo della divisione dei semiconduttori Young Liu, “il 25% della capacità produttiva è posizionato fuori dalla Cina e la società è pronta ad aiutare Apple. Ciò poiché ha una capacità sufficiente per soddisfare la domanda del mercato statunitense”.

Leggi anche:  Google su Twitter risponde ai contenuti leak sul presunto Pixel 4

Cupertino non ha emesso alcun tipo di istruzioni per spostare la produzione dei suoi device.  Mr.Liu ha aggiunto che Foxconn è pronto a “rispondere rapidamente e fa affidamento sulla produzione localizzata”. Apparentemente, i dirigenti della società di produzione erano già pronti per la crescente tensione tra il governo degli Stati Uniti e la Cina. Questo dopo aver firmato un contratto con il governo degli Stati Uniti per aprire uno stabilimento nel Wisconsin fornendo 2.000 nuovi posti di lavoro.

Vale la pena notare che Foxconn ha anche una fabbrica a Chennai, in India, ma attualmente esegue solo alcuni test e non produce dispositivi Apple. Google ha già avvisato gli Stati Uniti che questa stupida guerra sarà dannosa per il paese, a causa del divieto di Huawei e della corsa al proprio sistema operativo. Non pensiamo che Apple manterrà un basso profilo se questo inizierà ad influenzare anche il loro business.