google-play-applicazioni-malware

Google ha recentemente fatto una grossa pulizia dal proprio store visto che sono state cancellate 238 applicazioni. Apparentemente tutte queste contenevano un adware, un malware incentrato sulla pubblicità, che prendeva il nome di BeiTaAd. La parte sorprendente è che tutte queste applicazione messe insieme erano stata scaricate e installate più di 440 milioni di volte quindi finendo su un gran numero di dispositivi. la pubblicità che si sarà diffusa tramite a causa di questi numeri si sarà tradotta in grosse entrate per i malintenzionati dietro tutto questo.

 

Google Play Store e la pericolosità di tale malware

Il malware poteva entrare in azione a giorni dopo l’installazione di una di quelle app e nel momento in cui questo accadeva allora venivano mostrati annunci al di fuori dell’applicazione come nelle schermate di blocco. Se in certi casi il problema risultava soltanto snervate in altri rendeva il dispositivo inutilizzabile.

Leggi anche:  Google: ecco 5 imperdibili motori di ricerca alternativi

Ecco l’esperienza avuta da un possessore di un Galaxy S8: “Mia moglie sta avendo lo stesso identico problema, questo farà apparire pubblicità casuali nel mezzo delle telefonate, quando la sua sveglia si spegne o ogni volta che usa una qualsiasi altra funzione o in generale il suo telefono. Non siamo in grado di trovare altre informazioni su questo, è estremamente fastidioso e rende quasi inutilizzabile il suo telefono.

Questo plug-in è risultato impossibile da installare e questo richiedeva il reset del dispositivo. In ogni caso le app erano tutte state pubblicate da un unico sviluppatore cinese ovvero CooTek; tutte e 238 facevano capo a quest’ultimo. È la società di sicurezza Lookout che ha scoperto il tutto e l’ha fatto sapere a Google che ha fatto sparire tutto dal Play Store.