Renault: 400 mila auto a rischio per gravi problemi al motore

Dopo lo scandalo Diesel-gate che ha coinvolto Volkswagen, adesso sembra ci siano problemi anche per il gruppo Renault. L’azienda francese infatti, starebbe subendo l’ira degli utenti arrabbiati dopo la risposta relativa al problema di cui si sta parlando molto ultimamente.

Vi è un problema che riguarda il motore di ben 400.000 automobili e sembra che colpisca solamente le auto con la motorizzazione 1.2 a benzina H5FT, prodotta fino allo scorso anno.

Non solo Renault: problemi anche per altre aziende

Secondo la rivista QueChoisir, il difetto riguarderebbe anche alcune vetture targate Mercedes, Nissan e Dacia.

Il guasto riguarda un consumo eccessivo di olio. Si parla di ben 1 litro ogni 1000 km e ciò comporterebbe come conseguenza, la rottura totale del motore.
Il vero problema però è che l’azienda non vuole riconoscere il problema come “difetto di fabbrica”, pertanto non vorrebbe pagarne i danni.
Gli utenti infuriati gridano infatti allo “scadnalo” e si prevede una bufera intorno a Renault a causa di questo scenario.

Per il gruppo Renault le auto difettose sono le seguenti: Clio 4, Captur, Kadjar, Kangoo II versione, Mégane III, Scénic III e Grand Scénic III e il motore colpito sarebbe il 1.2 TCe da 115, 120 e 130 cavalli. Per quanto riguarda Dacia, le problematiche hanno colpito alcuni modelli di Duster, Dokker e Lodgy. Per Nissan si parla di un guasto al 1.2 DIG-T 115 ch installato a bordo della Juke, Pulsar e sul Qashquai II.

Leggi anche:  Renault e Ford sono nello scandalo totale: batterie e motori difettosi

Si stima che i costi per riparare le motorizzazioni possano arrivare e superare anche i 10.000 Euro. Il Brand francese non vuole riconoscere il difetto della casa, pertanto ha affermato in un comunicato stampa la sua estraneità alla vicenda:

 ..un consumo di olio, considerato superiore al normale consumo di un motore, può trovare la sua origine in diverse cause (obsolescenza / usura, manutenzione casuale, qualità degli oli, tipi di tubi, ecc ”.

Gli utenti infuriati si sentono abbandonati da parte del costruttore. Secondo l’azienda infatti, la colpa della rottura del motore sarebbe data dall’incuria e dalla disattenzione dei clienti. Peccato però che in alcuni casi si parli di automobili nuove, uscite dalla fabbrica. In attesa di un’ulteriore passo da parte di Renault, gli utenti aspettano arrabbiati e con le auto guaste.