xiaomi-mi-9-scanner

Una delle novità delle ammiraglia dell’anno scorso e di quest’anno è sicuramente la presenza di uno scanner per le impronte digitali in-display. Evoluzione naturale ben vista dei normali scanner presenti nella parte posteriore o laterale degli smartphone; una volta li trovavamo anche frontali integrati nel tasto home fisico, ma essendo sparito il tasto c’era bisogno anche di alternative. Ovviamente essendo una tecnologia nuova non tutto sembra stia funzionando a dover e nella maggior parte dei casi lo scanner risulta molto più lento rispetto alla controparte.

Tra gli smartphone che hanno adottato questi scanner troviamo l’ultima ammiraglia di Xiaomi ovvero il Mi 9. Questo smartphone presenta al di sotto del display il sensore che si basa sulla luce, al contrario dell’ultrasonico di Samsung. Recentemente il produttore cinese ha annunciato che ci sarà un aggiornamento dedicato al dispositivo e allo scanner, una funzionalità particolare che con un minimo di ragionamento si capisce perché verrà introdotta.

Leggi anche:  Google Pixel e le vendite basse: colpa del mercato o dei dispositivi?

 

Xiaomi Mi 9

L’aggiornamento in questione permetterà la disabilitazione dell’icona dello scanner sullo schermo. Sembra uno scherzo, ma il tutto è stato preso molto seriamente. La presenza nella schermata di blocco serviva per far abituare gli utenti con la nuova tecnologia, ma è evidente che col passare del tempo non sarebbe più servita. L’assenza della piccola icona dell’impronta digitali permetterà comunque un risparmio energetico e permetterà anche al display di riposare non aveva alcuni pixel in continua funzione quando non necessario. La patch che porterà a tale novità è ancora in sviluppo, ma è stata annunciata dal CEO stesso di Xiaomi.