Anteprima Oppo Reno

Oppo Reno

Dopo averlo visto in un concept quasi definitivo al Mobile World Congress di Barcellona, finalmente abbiamo il piacere di parlarvi in concreto di Oppo Reno, una serie di smartphone dotata nella versione top di uno Zoom lostless da 10X e un SoC Snapdragon 855. Ma Oppo ha voluto fare le cose in grande, presentando anche una versione medio gamma con Snapdragon 710 e due fotocamere anziché tre.

Prima di vedere insieme il famoso zoom già ribattezzato “a pinna di squalo”, è importante osservare che i produttori cinesi stanno proponendo soluzioni innovative per nascondere fotocamere e sensori dentro la scocca del device. E, finalmente, salutiamo una ventata di aria nuova nel panorama della produzione di smartphone.

Ricordiamo inoltre che Oppo ha deciso di allargarsi con convinzione al mercato europeo ed italiano, e la serie Reno è una sorta di dimostrazione del loro progetto di espansione.

 

Descrizione Oppo Reno standard

Oppo Reno

Partiamo dalla versione standard di Oppo Reno che, come abbiamo anticipato, si presenta con uno Snapdragon 710 e un display AMOLED da 6,4” con risoluzione FullHD+ protetto da un Corning Gorilla Glass 6. La GPU è l’Adreno 616 e sono presenti due tagli di memoria RAM da 6/8 GB per 128/256 GB di storage.

Oppo Reno

Il sistema operativo con il quale dovrebbe arrivare sul mercato è Android 9.0 Pie personalizzato dalla UI proprietaria ColorOS 6.0. Posteriormente le fotocamere sono due: un sensore principale Sony IMX586 da 48 MP e un da 5 MP, con apertura focale variabile da f/1.7 a f/2.4 simile a quanto vista con Samsung. La selfie camera anteriore è caratterizzata dalla pinna di squalo a scomparsa nella scocca superiore, ed è un sensore motorizzato da 16 MP con apertura f/2.0 grandangolare.

Molto completo anche sul lato connettività, poiché Oppo Reno standard è dotato di un Dual 4G con tecnologia VoLTE, un Wi-fi 802.11 Dual Band, GPS Glonass, NFC, USB type-C, jack audio per i nostalgici, fingerprint in-display e audio Dolby Atmos. Come vedete, anche nella versione base questo nuovo smartphone ha tutto ciò che serve per il mercato europeo. 

Sembra di buon auspicio anche l’autonomia della batteria da 3.765 mAh, supportata da un sistema proprietario di ricarica rapida VOC 3.0.

 

Oppo Reno versione 10x Zoom

Oppo Reno

Il Reno top di gamma ha un AMOLED da 6,6′‘ protetto da un Glass 6, sempre in FullHD+ e rapporto di schermo da 19,5:9. Il processore che alimenta questo bellissimo telefono è uno Snapdragon 855 coadiuvato da una GPU Adreno 640. I tagli di memoria disponibili per questo top di gamma sono identici al fratello minore. A bordo c’è sempre l’Android 9.0 Pie con l’interfaccia ColorOS 6.0.

La feature più interessante è la tripla fotocamera posteriore con sensore principale sempre da 48 MP targato Sony con f/1.7, un secondo sensore periscopico da 13 MP dotato della decantata tecnologia Zoom Lostless 10X e f/3.0, e una terza fotocamera da 8 MP grandangolare a 120° con f/2.2.

Oppo Reno

La selfie camera è la stessa vista sulla versione standard, mentre le dimensioni generose (spessore 9,2 mm) non ci faranno dimenticare di avere una piccola mattonella in tasca quando siamo in giro. Connettività al top identica a Oppo Reno standard, mentre la batteria è stavolta da 4.065 mAh che dovrebbe assicurare un’autonomia pazzesca, grazie anche alla ricarica VOC 3.0.

 

Conclusione

Per i prezzi si parte da 400 euro per la versione base per arrivare intorno ai 530 euro per il top di gamma. Se fossero confermati, sarebbe un range di spesa davvero ottimo anche se, forse, il Reno standard è un po’ troppo caro viste le alternative sul mercato (vedi Xiaomi Mi 9 ha un prezzo similare ma lo Snapdragon 855).