Tutti noi difficilmente riusciamo ad allontanarci senza portarci dietro il nostro cellulare; la società in cui viviamo è fortemente caratterizzata dalla tecnologia e da tutti i dispositivi tecnologici che ci sono sul mercato. Soprattutto gli smartphone hanno avuto una forte evoluzione e oggi, li utilizziamo per gran parte del nostro tempo; molti consumatori però, sono preoccupati per questo uso eccessivo e per le onde elettromagnetiche che rilasciano ogni qualvolta che il dispositivo mobile è in uso.

Fino ad oggi, nessuno studio scientifico a rivelato che i dispositivi mobili siano estremamente pericolosi per il corpo umano; comunque sia, un uso minore potrebbe solo trarre beneficio.

Smartphone pericolosi per il corpo umano: ecco la verità

Abbiamo scoperto, grazie ad uno studio e ad una lista stilata da Statista che alcuni modelli smartphone presentano un valore SAR molto alto; il valore SAR è un valore che è indicato in percentuale e mostra quante radiazioni riesce ad assorbire il corpo umano ogni volta che è esposto ad un dispositivo mobile.

Leggi anche:  Radiazioni di Tim, Vodafone, Wind 3 e Iliad: ecco i modelli più pericolosi

Prima di immettere sul mercato uno smartphone, quest’ultimo è analizzato al fine di scoprire il suo valore SAR perché non può superare i limiti che la legge europea impone; difatti, il massimo che uno smartphone può possedere è di 2 W / kg in un campione di 10 grammi di tessuto. Secondo, la lista di Statista ci sono numerosi modelli di smartphone noti ma quelli che presentano un valore SAR molto alto sono comunque, modelli vecchi; per esempio:

  1. Xiaomi Mi A1 con 1,75%;
  2. OnePlus 5T con 1.68%;
  3. Huawei Mate 9 con 1,64%;
  4. Huawei P9 Plus con 1,48%;
  5. Huawei P9 Lite 1,38;
  6. iPhone 7 1,38%.