samsung-galaxy-s10-batterie

Quando si parla di Samsung e batteria degli smartphone la mente torna sempre negli episodi legati al Galaxy Note 7. Si tratta di un dispositivo nefasto tanto che è stato praticamente ritirato dal commercio per via della pericolosità data proprio dalle batterie le quali avevano un’alta possibilità di esplodere. Detto questo quindi c’è subito da sottolineare il fatto che il problema legato ai Galaxy S10 è legato al processore Exynos 9820 piuttosto che alla batteria.

I processori prodotti gigante sudcoreano hanno sempre avuto qualche problema di efficienza anche se non è mai stato niente di drammatico. I test tra i modelli dotati di Snapdragon 855 rispetto a quelli con Exynos 9820 hanno dimostrato che anche a questo giro c’è una grossa differenza in termini di consumo energetico tra i due processori, ancora di più rispetto alle altre volte. Non sono solo i test fatti da esperti che hanno dimostrato questa cosa, ma ci sono anche tante testimonianze da parte dei possessori di questi smartphone.

 

Leggi anche:  Samsung Galaxy S10 5G, ecco quando sarà disponibile per l'acquisto

Samsung Galaxy S10

Il problema più riscontrato sulle unità vittime di un eccessivo drenaggio della batteria p da ricerche nelle chiamate VoIP o almeno è quello che XDA Developers ha riscontrato nei test. Le unità dotate di un processore Exynos sembrano presentare un bug nel software che si attiva nel momento della ricezioni di una chiamata da applicazioni come Facebook Messenger o WhatsApp.

Un altro bug che sembra influenzare la durata della batteria è quello legato al sensore di prossimità. Considerando che entrambi sono appunto dei bug e possibile che in tempi brevi Samsung sviluppi una patch risolutiva.