Nokia 9 Pureview

Al Mobile World Congress 2019 si è assistito al lancio di Nokia 9 PureView. Il device passerà certamente alla storia in quanto si tratta del primo smartphone al mondo che ospita la bellezza di cinque fotocamera posteriori. Il terminale realizzato da HMD Global tuttavia, non è rivoluzionario solo per le ottiche posteriori, ma anche per quelle utilizzate anteriormente.

Il produttore infatti ha deciso di affidarsi a Sensory, azienda leader nella sicurezza elettronica, per la realizzazione del sistema di sblocco con il viso di Nokia 9 PureView. Il terminale, insieme a Nokia 4.2 e Nokia 3.2, è dotato del sistema di riconoscimento facciale sviluppato da Sensory.

Il Face ID utilizzato da Nokia 9 PureView ha ottenuto la certificazione Fast Identity Online (FIDO) che attesta l’accuratezza del sistema di riconoscimento biometrico, oltre che la velocità e la convenienza di questa tecnologia. Per garantire risultati vicini al 99.99%, TrulySecure si affida anche all’Intelligenza Artificiale e a specifici algoritmi. Questo significa che nessun utente non autorizzato riuscirà a sbloccare il terminale attraverso questo sistema.

Leggi anche:  Lenovo Tab V7 è il nuovo 2 in 1 sia tablet sia smartphone - MWC 2019

In più, tutti i dati sono memorizzati sullo smartphone e criptati per evitare qualsiasi tipo di accesso. Nessun profilo o valore biometrico è inviato ai server dell’azienda o condiviso online. Si tratta di una garanzia maggiore per l’utente e la sua privacy.

Ricordiamo che, tra le altre cose, Nokia 9 PureView è caratterizzato da un display P-OLED da 5.9 pollici dotato di una risoluzione pari a 2880×1440 pixel. Il System on a Chip è il Qualcomm Snapdragon 845 accompagnato da 6GB di memoria RAM. La batteria è da 3320 mAh e il sistema operativo si basa su Android Pie 9.0.