new-shepard

Stamattina, Jeff Bezos e la sua compagnia Blue Origin, condurranno un altro volo di prova del suo razzo New Shepard, un veicolo progettato per portare i passeggeri ai margini dello spazio per poi ritornare in tutta sicurezza sullla Terra. Sarà il primo lancio dell’anno per la società e il decimo complessivo della nuova navicella New Shepard. Con ogni nuovo test, Blue Origin fa un passo in più per realizzare il proprio obiettivo, una pietra miliare che l’azienda spera di raggiungere quest’anno.

Il New Shepard è un razzo completamente riutilizzabile, il che significa che l’intero sistema viene recuperato dopo ogni volo. E’ formato da due parti principali: un reattore per la propulsione e una capsula per trasportare persone. Durante ogni lancio, il booster sale attraverso l’atmosfera, portando la capsula oltre il limite dello spazio: circa 62 miglia oltre l’atmosfera. Intorno a questa altezza, il booster e la capsula si separano. È a questo punto che qualsiasi persona a bordo proverebbe la sensazione di assenza di peso. Non molto tempo dopo, il veicolo inizia a “ricadere” sulla Terra. Il booster riaccende il motore per atterrare verticalmente a terra, mentre tre paracadute abbassano delicatamente la caduta verso la superficie.

 

La società fa un passo in più e si avvicina alla fase finale

Per preparare il nuovo Shepard per il trasporto di persone, Blue Origin ha condotto test di volo del veicolo fuori dalla sede di test dell’azienda nel Texas occidentale. Il razzo volò nello spazio due volte nel 2018 e una volta alla fine del 2017, atterrando con successo ogni volta.

Leggi anche:  NASA presenta le nuove tute spaziali per uomo e donna e sono bellissime

Blue Origin inoltre dice che introdurrà presto un nuovo veicolo  più avanzato, in grado di portare le persone nello spazio. Tuttavia, le tempistiche per questo progetto sono ancora sconosciute, e Blue Origin non ha voluto spingersi oltre. Anche i prezzi dei biglietti non sono stati fissati, secondo Ariane Cornell, nonostante i rapporti che sostengono che i costi si aggireranno intorno ai $ 200.000 per posto.

Il razzo inoltre avrà a bordo otto carichi scientifici. Blue Origin ha un accordo con la NASA attraverso il programma Flight Opportunities per aiutare le istituzioni a condurre ricerche in condizioni di microgravità. E poiché il New Shepard sperimenta alcuni minuti di assenza di gravità durante ogni volo, la società può offrire un ambiente di test unico per gli esperimenti. Questo veicolo trasporterà carichi utili per misurare il campo elettromagnetico che circonda la navicella.