Il nuovo smartphone di casa Samsung che supporterà le reti di quinta generazione potrebbe chiamarsi Galaxy S10 X, e stando a quanto dichiarato da EtNews, il dispositivo sarà disponibile al prezzo di 1.400 euro.

Samsung Galaxy S10 X: il modello che supporterà il 5G sarà venduto a 1400 euro, ecco cosa sappiamo a riguardo

Il Galaxy S10 X potrebbe essere rilasciato da Samsung il prossimo 29 Marzo ad un prezzo di circa 1.400 euro nella sua valuta locale, mentre i modelli S10 E, S10 ed S10 + dovrebbero essere rilasciati l’8 Marzo ad un prezzo assai inferiore. Il Samsung Galaxy S10 X sarà il primo smartphone compatibile con il 5G di Vodafone, Tim, Wind, 3 Italia e Iliad.

Che il modello che avrebbe supportato le reti di quinta generazione sarebbe costato una fortuna, però, c’era da aspettarselo. D’altronde è stato più volte ribadito che, in generale, tutti gli smartphone che supporteranno il 5G saranno venduti ad un prezzo maggiore rispetto la versione base, proprio perché questi dispositivi necessitano di modem e chip specifici per permettere all’utente di navigare alla massima velocità disponibile e fruttare tutte le potenzialità del 5G. EtNews, tuttavia, non si è limitato ad esporre il probabile prezzo di vendita del nuovo smartphone di casa Samsung, ma ha anche rilasciato una serie di informazioni circa le caratteristiche del Galaxy S10 X.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S10: lo smartphone arriverà con funzioni particolari

Il Samsung Galaxy S10 X, infatti, avrà ben sei fotocamere, di cui quattro obiettivi posteriori e due obiettivi frontali e un display Super AMOLED da 6,7 pollici. Potrebbe inoltre essere dotato di oltre 10 GB di RAM (la quantità sembra oscillare tra i 10 ed i 12 GB), uno spazio di archiviazione locale di 1TB ed una batteria da 5000mAh. Per quanto riguarda, invece, il supporto alla connettività 5G, lo smartphone potrebbe montare il modem Exynos 5100 5G. Infine, il dispositivo potrebbe integrare una modalità chiamata Life pattern: grazie a questa speciale modalità, il Galaxy S10 X sarebbe in grado di automatizzare le operazioni giornaliere apprendendo, giorno dopo giorno, l’uso che l’utente fa del proprio dispositivo.