Lo sviluppo della rete 5G e di tutti i suoi benefici sta quasi per giungere al termine; con il nuovo standard di rete arriverà anche un altro tipo di standard: il DVBT2. E’ un nuovo standard per le nostre televisioni e permetterà a tutti i consumatori la visione di nuovi canali e in qualità HD; sarà disponibile, nei primi mesi del 2020 e sarà un sistema che si baserà su scelte d’implementazione.

Un nuovo standard per le nostre televisioni

Il nuovo standard terrestre sarà obbligatorio per tutti i consumatori, a differenza della rete di quinta generazione che può essere una scelta della persona se utilizzarla o meno; e a quanto dicono tutte le notizie, i televisori e i decoder attuali non sono adatti per il nuovo standard DVBT2. Ciò significa, che il consumatore che ha acquistato un televisore o un decoder da qualche mese sarà costretto a cambiarlo perché con l’arrivo del DVBT2 servirà un’altra TV o decoder.

Leggi anche:  DVB T2: dopo l'addio dell'IPTV bisognerà cambiare TV e Decoder

Per i consumatori intenzionati ad acquistare un nuovo televisore, vi consigliamo di controllare prima dell’acquisto, se è dotato di codec HEVC; ciò significa, che è una tv adatta al nuovo standard e potente DVBT2. Mentre, per i consumatori che non hanno intenzione di acquistare nuovi televisori, è possibile adattare quelli attuali con nuovi decoder creati appositamente per il DVBT2.

Per capire se la nostra tv acquistata da poco sia adatta al nuovo standard digitale in arrivo, il consumatore dovrà accendere la tv e mettere il segnale DVBT2; se il televisore, prende i canali network HD di RAI e Mediaset allora è adatto al nuovo standard digitale che arriverà nel 2020.