huawei-p30-smartphone-p20

L’anno scorso Huawei ha puntato molto sulla serie P20 e lo si è visto fin da subito per via dell’aggressiva campagna pubblicitaria fatta in merito. Il punto focale era la rivoluzione in fatto del comparto fotografico che si è presentato sotto forma di una configurazione tripla, la prima nel suo genere e forse quella che ha dato via anche agli altri produttori, soprattutto Samsung.

Anche con i Mate 20 la compagnia non si è risparmiata portando sul mercato degli smartphone dotati sempre di una configurazione tripla, ma disposta a quadrato insieme al flash LED. Detto questo ci sarà da aspettarsi che anche la futura serie P30 presenterà qualcosa di unico e nel frattempo sono comparsi dei rumors, come le cover in silicone.

Huawei P30

Per certi versi sembra lecito aspettarsi una configurazione quadrupla e potrebbe anche essere così, ma al momento si conosce solo quella del modello base che sarà tripla. Quest’anno il P20 normale ne aveva una doppia mentre il modello Pro aveva quella tripla e per il 2019 potrebbe esserci lo stesso tipo di upgrade.

Leggi anche:  Radiazioni smartphone: ecco i modelli più pericolosi (valori SAR)

Di questa configurazione il sensore principale dovrebbe essere un obiettivo da ben 40 megapixel. A questo sarà affiancato una nuova tipologia di teleobiettivo il quale sarà dotata di una capacità di zoom 5x in grado di non far perdere dettagli allo scatto finale. Per il terzo sensore ci sarà una piccola novità ovvero che al posto del solito obiettivo monocromatico della serie P ci sarà un grandangolare. Frontalmente ci sarà uno snapper da 24 megapixel.

Per quanto riguarda la variante Pro, come detto, non si conosce niente se non che forse al posto del sensore da 40 megapixel ce ne sarà una marchiato Sony da 38 megapixel e può essere che il quarto sensore ritorni ad essere un monocromatico.