iphone-xr-vendite-nokia-apple

Avevamo anticipato nei giorni scorsi che Apple stava registrando un insolito calo delle vendite. Questa situazione è meno marcata negli Stati Uniti, ma molto evidente nel resto del mondo. Per questo motivo Apple ha deciso di adottare una particolare strategia di prezzi.

L’azienda di Cupertino ha indirettamente tagliato di 100 dollari il prezzo di iPhone XR. Non si tratta di un taglio netto al prezzo di vendita, ma di una promozione legata ad un contratto telefonico con un operatore sulla base di 24 mesi. Per il momento l’offerta si intende rivolta solo al mercato Giapponese, ma se la situazione di crisi dovesse continuare, potrebbe essere utilizzata anche altrove.

Si tratta di una strategia simile a quella che Apple già applica con gli operatori telefonici americani. L’azienda spera che lo sconto di prezzo, unita alla spinta da parte degli operatori, possa avere un riscontro a breve termine.

Leggi anche:  Apple potrebbe rilasciare le AirPods con ricarica Wireless nel 2019

La scelta attuata da Cupertino è dettata dalla domanda per iPhone XR estremamente bassa, sicuramente più bassa delle aspettative. Infatti Apple può vantare in Giappone una quota di mercato delle vendite di smartphone pari al 50% del totale.

Purtroppo non c’è stata una buona accoglienza verso gli ultimi modelli. Gli utenti nipponici sono affezionati al brand americano e farebbero di tutto piuttosto che passare ad Android. Per questo motivo i Giapponesi preferiscono acquistare i vecchi modelli degli samrtphone Apple, in particolare iPhone 8 e iPhone 8 Plus. Ovviamente questa situazione genera un calo delle vendite di iPhone XS, XS Max e XR.

Vedremo come risponderanno gli utenti a questa promozione messa in atto da Apple e soprattutto se la strategia otterrà i risultati sperati.