credito residuo

La settimana è iniziata con una spiacevole sorpresa per i clienti di TIM, Wind Tre e Vodafone Italia. Sebbene la sorte dei primi sia stata risanata in seguito ad un’operazione, per i clienti del secondo e terzo gestore c’è poco da fare: il loro credito residuo è scomparso.

In vista delle feste natalizie e dei regali da fare, i social network si sono riempiti di annunci malevoli e che se cliccati riescono ad azzerare il credito di chiunque con dei finti servizi a pagamento. Ebbene, una volta bisognava inviare un SMS con scritto “attiva” per avere giochi e suonerie, mentre oggi non è più necessario… così come non è necessario il consenso della persona visto che sono illegali.

Come bloccare definitivamente questi servizi

Al fine di tutelare i propri soldi e di non farsi più il sangue amaro, bisogna bloccare definitivamente questi servizi a pagamento. Come? Telefonando i centralini del proprio operatore e chiedendo aiuto agli addetti. Una volta esposto il problema, palesate il sentimento di voler attivare un blocco totale e il gioco sarà fatto.

Leggi anche:  TIM, Wind, Tre Italia e Vodafone: come viene svuotato il credito telefonico

TIM: ai clienti il credito residuo segna -800€

Come vi abbiamo già detto, la settimana non è iniziata nei migliori dei modi per i alcuni clienti TIM che hanno visto il proprio credito residuo a -800€. Per fortuna l’operatore nazionale ha subito chiarito il problema, rivelando che “Tim desidera scusarsi per il disagio e informa che ha già provveduto a riaccreditare ai clienti coinvolti l’importo erroneamente addebitato a causa di un temporaneo disallineamento dei sistemi commerciali. L’azienda ha già opportunamente informato con un messaggio SMS i clienti per confermare il rimborso effettuato“.

Al fine di farsi perdonare, inoltre, TIM ha dichiarato che alle vittime di questo disservizio verranno regalati 5G di traffico dati per un mese intero.