eBay

Grazie ad un aggiornamento dell’applicazione di vendita online eBay, anche i privati d’ora in poi, potranno utilizzare strumenti avanzati per scegliere il prezzo migliore.

In questi giorni abbiamo parlato molto della piattaforma di e-commerce eBay per la guerra dichiarata ad Amazon. Ma oggi vogliamo discutere dell’arrivo in Italia dell’intelligenza artificiale che assiste i venditori.

 

eBay: arrivata in Italia l’intelligenza artificiale che assiste i venditori

L’intelligenza artificiale è sbarcata anche su eBay, svolgerà il ruolo di consulente ai venditori. Da oggi è arrivata anche in Italia e lo strumento creato dalla piattaforma, permetterà anche ai privati di creare migliori inserzioni e stabilire un prezzo più consono al tipo di prodotto che si vuole vendere, in base alle statistiche del web. Lo strumento è disponibile anche in modalità mobile sia su Android che su iOS.

La responsabile del Business C2C di eBay Italia, Margot Olifson ha commentato: “Gli utenti online chiedono semplicità d’uso e immediatezza, sia nel processo d’acquisto che in quello di vendita. Questa richiesta è ancora più forte da parte dei venditori privati che vogliono utilizzare tutte le potenzialità di eBay per fare affari in maniera intuitiva e rapida. Per questo investiamo continuamente in nuove tecnologie e nella loro applicazione quotidiana: in questo senso le opportunità offerte dall’intelligenza artificiale e dal machine learning sono molteplici e sempre in evoluzione. Il nostro obiettivo resta quello di mettere a disposizione di tutti i nostri utenti queste e molte altre innovazioni per assicurare una sempre migliore esperienza di vendita e di acquisto“.

Leggi anche:  Amazon regala un buono di 5 euro ad alcuni utenti, ecco come ottenerlo

La nuova interfaccia realizza uno screening in tempo reale dei prodotti in vendita sulla piattaforma. Il sistema è in grado di guidare il venditore nella creazione dell’inserzione, consigliando anche il prezzo più adatto per quel tipo di prodotto. L’introduzione di questo sistema cercherà di migliorare l’esperienza mobile, che è sempre più importante per i venditori.