bonifico di INPSL’email che comunica l’impossibilità di accreditare il bonifico da parte di INPS è tornata. L’ultimo tentativo di frode è stato segnalato diverse volte dalla Polizia Postale ma a quanto pare gli hacker hanno deciso di cercare nuove vittime. Il phishing non si ferma e continua a rivolgersi ai titolari di carte PostePay, questa volta, inoltre, coinvolge anche INPS che, insieme a Poste Italiane, non ha nulla a che vedere con quanto divulgato dai cyber-criminali.

PostePay: l’email che vuole accreditarvi il bonifico di INPS è solo un tentativo di phishing!

La frequenza con la quale i malfattori divulgano tali tentativi di frode sta diventando decisamente insostenibile per gli utenti. Il phishing utilizza scuse sempre diverse per cercare di persuadere le vittime e sottrarre loro dati e denaro.

L’email, anche in questo caso, richiede l’aggiornamento dei dati tramite un link presente all’interno del testo. Il motivo però è ben diverso, nessuna sospensione del conto, l’espediente utilizzato è INPS e un presunto bonifico da accreditare sul conto.

Leggi anche:  Fastweb al centro di una nuova truffa online, fate molta attenzione

I criminali comunicano alla vittima di non essere riusciti a versare il bonifico sul loro conto e che allo scopo di portare a termine l’operazione con successo, è necessario aggiornare i dati. Il link, evidenziato in blu, presente alla voce “Procedi al sito” spedirà la vittima su una pagina identica a quella di Poste Italiane. E’ così che l’utente cade in trappola!

Il sito al quale avrà accesso sarà soltanto un clone in grado di catturare tutti i dati lì inseriti e spedirli ai malfattori. Ottenute le credenziali avranno la possibilità di accedere al conto e portare a termine la truffa prosciugandolo.

I clienti al fine di proteggere il loro conto dovranno evitare di fornire le loro credenziali e accedere a link forniti da email sospette. La probabilità di ricevere un bonifico senza alcun motivo è decisamente bassa quindi è importante non lasciarsi incuriosire ed ignorare tali email.