Truffe online

Negli ultimi 10 anni gli utenti che utilizzano internet, posta elettronica, chat di messaggistica istantanea, sono aumentati a dismisura. Per questo motivo, di conseguenza sono aumentate anche le truffe online, i cybercriminali hanno più pubblico da far cadere nelle proprie trappole.

Solo pochi giorni fa vi abbiamo parlato della nuova truffa che coinvolge l’IBAN di moltissime banche. I malintenzionati infatti, modificano quest’ultimo per ricevere pagamenti di fatture ovviamente non intestate a loro. Fate attenzione però anche alle polizze assicurative fasulle.

 

Truffe Online: è la volta delle polizze assicurative fasulle

I pericoli per gli utenti che circolano online sono davvero tantissimi, bisogna fare molta attenzione quando si naviga perché ogni giorno c’è il rischio di cadere in qualche truffa. Negli ultimi giorni sono esplose le truffe che riguardano le polizze assicurative stipulabili online. Nei giorni scorsi un utente residente nella provincia di Cuneo, ha pagato ben 1000 euro ad un assicuratore fasullo per ottenere una polizza falsa.

Al momento sono in corso le indagini da parte della Polizia di Stato e, come ha suggerito il Commissariato di PS Online sulla propria pagina Facebook, è necessario effettuare i dovuti controlli, prima di stipulare qualsiasi assicurazione online. Questo fatto purtroppo, andrà a ricadere anche sulle agenzie online che le assicurazioni le fanno per davvero, gli utenti d’ora in avanti saranno sicuramente più restii prima di attivarne una.

Leggi anche:  PostePay e INPS: gli hacker mirano alle carte con nuovi tentativi di frode

I consigli sono sempre gli stessi, prima di tutto verificate sempre la legittimità del sito in cui vi trovate, accertatevi che all’inizio dell’indirizzo abbia la sigla https://. Come seconda cosa, leggete sempre bene i termini e le condizioni di vendita dell’oggetto/assicurazione o altro che state acquistando, in particolare la politica sulla restituzione dei beni. Ultima ma non meno importante, verificate sempre che l’identità e l’indirizzo del commerciante siano disponibili sulla pagina web nei cosiddetti “contatti“. Grazie a questi piccoli accorgimenti, molti meno utenti potrebbero incappare nelle truffe online che purtroppo, circoleranno sempre.