Truffe online: consigli per non cascarci

Ebbene sì, ancora una volta parliamo di truffe online, che purtroppo si stanno espandendo a macchia d’olio, nonostante i continui avvertimenti, anche della Polizia Postale.

Ultimamente i cybercriminali sono riusciti a cambiare l’IBAN di alcuni utenti, e incassare di conseguenza alcune fatture ad essi intestate. Scopriamo i dettagli insieme e ovviamente, fate attenzione.

 

Truffe Online, attenzione al vostro IBAN

Grazie ai continui avvertimenti sia nostri, che della Polizia Postale, i truffatori sono “costretti” a cambiare metodo di truffa molto spesso. Sono migliaia gli utenti che evitano di cadere nel tranello leggendo tutti gli avvertimenti del caso. Purtroppo però i cybercriminali non si stancano, e ogni giorno escogitano un nuovo metodo per truffare noi utenti. Dopo i tentativi di phishing, le clonazioni di carte di credito, i servizi in abbonamento, sono arrivati purtroppo, a modificare alcuni IBAN.

La Polizia Postale ha appena condotto un’indagine che ha portato alla scoperta della nuova truffa. Sono stati rubati milioni di euro sia alle aziende che ai cittadini. L’indagine ha portato alla luce un sistema utilizzato di recente dagli hacker informatici. Quest’ultimi riuscivano ad intercettare e-mail con all’interno dati molto personali, come documenti originali di banche e di conti correnti. Avendo in mano tutti i documenti necessari, modificavano l’IBAN del conto corrente, dirottando così tutti i pagamenti sul conto corrente intestato ad una persona estranea, un prestanome.

Leggi anche:  Truffe online: una nuova email minaccia la sicurezza dei clienti PostePay

Gli utenti truffati sono stati moltissimi, su tutto il territorio nazionale. L’unica buona notizia di oggi è che è possibile difendersi da questo tipo di truffa. Il consiglio è sempre lo stesso e non ci stancheremo mai di ripeterlo, non aprite i link che arrivano via e-mail o SMS da mittenti non certificati. Potrebbero nascondersi degli hacker che in qualche secondo potrebbe rubare dei dati molto sensibili. Vi invitiamo quindi ad utilizzare i servizi online del conto corrente che ormai ogni banca ha messo a disposizione per i propri clienti.