vendite iphone apple google

La guerra nel settore dei motori di ricerca è più serrata di quanto possa sembrare. Oltre alla completezza delle informazioni e alla velocità di ricerca, un altro fattore di successo è la popolarità sul web. Considerando proprio quest’ultimo aspetto, più un motore di ricerca è famoso ed utilizzato dagli utenti, più sarà facile generare profitti.

Proprio per questo motivo, un nuovo report ha indicato che Google spende una cifra pari a circa nove miliardi di dollari per essere il motore di ricerca di default sui device Apple. Ovviamente questa cifra è una stima in quanto l’accordo è assolutamente segreto e nessuna delle parti ha confermato o smentito tale importo. Tuttavia, considerando la crescita esponenziale di utenti e device che c’è stata in questi anni, i valori potrebbero essere veritieri.

Sempre secondo le stime, il prossimo anno questo accordo potrebbe arrivar e toccare dodici miliardi di dollari. Si tratta di cifra assolutamente plausibili anche sulla base delle informazioni emerse negli scorsi anni. Infatti nel corso del 2014, a causa di una divergenza legale tra Google e Oracle è stato svelato il valore dell’accordo in vigore quell’anno, pari a circa un miliardo di dollari.

Leggi anche:  Iliad, dopo gli iPhone potrebbero esserci altre grandi novità per tutti i clienti

Questo importo era basato sul valore delle entrate pubblicitarie legate alle ricerche effettuate sui device dalla famiglia iPhone. Non è assolutamente certo che il valore dell’accordo attuale tra Mountain View e Cupertino si basi sugli stessi paramenti. Secondo gli analisti, la partnership relativa a quest’anno e ai prossimi si basa sul numero delle ricerche che gli utenti Apple effettuano da Siri e dal browser Safari. La sfida tra i due giganti non è solo tecnica ma anche e soprattutto economica.