Ovviamente, ad Apple servono dei display per i suoi iPhone e iPad. Quest’anno le trattative con le aziende produttrici sembrano essere state più complicate del solito, ma alla fine tutto risolto. Un’altra cosa ovvia è che qualcuno è rimasto fuori da tutto questo è una di questa società è la cinese BOE Technology Group CO.. Si tratta del più grande produttore di schermi LCD di grandi dimensioni del mondo e secondo il Wall Street Journal starebbe cercando di diventare anche una fonte importante dei pannelli OLED.

 

iPhone 9?

Le aziende cinesi, rispetto a quelle giapponesi e sudcoreane, è rimasta indietro nella tecnologia relativa di display. Il governo, a quanto pare, sta spingendo proprio su BOE affinché l’intero paese rientri nel giro ed è stato scelta proprio questa per il suo vantaggio iniziale: è l’unico produttore cinese che ha fornisce display ad Apple che tra l’altro sembra sperare in un loro successo.

Leggi anche:  Apple: i nuovi iPhone non includeranno l'adattatore per il jack audio

Al momento, a Cupertino sono costretti a comprare i display dalla diretta rivale Samsung mentre quelli di LG non sembrano essere perfetti. Inoltre, c’è da aggiungere, avere più fornitori non è mai un male. Apple avrebbe più potere contrattuale e limiterebbe i rischi in caso di problemi di produzione.

Le tempistiche suggeriscono che l’azienda sarà pronta a fare ciò verso il 2020, ma delle fonti invece vedono la società che già vende a Huawei i pannelli per i Mate RS e ci si aspetta che anche altri produttori firmeranno con BOE entro la fine dell’anno. Apple, d’altro canto, ha altre richieste in fatto di qualità quindi ci vorrà più tempo.