UnicreditUn pericolo proveniente da WhatsApp mette in allarme i clienti degli istituti di credito Intesa SanpaoloBNL Unicredit. Negli ultimi giorni diversi messaggi di phishing sono stati recapitati con il chiaro intento di carpire tutte le informazioni personali di accesso al conto corrente. Il rischio è reale, è necessario prestare la massima attenzione.

Il mondo di internet è vastissimo, tutti i giorni milioni di consumatori si collegano alla rete effettuando operazioni di vario tipo. Data la grandissima diffusione, purtroppo, esistono malfattori sempre pronti a rubare i dati sensibili con gravi rischi relativamente alla propria identità risparmi.

Uno dei fenomeni più comuni prende il nome di phishing. Con un semplice messaggio, il malfattore invita l’utente a cliccare un link con il quale, ipoteticamente, dovrebbe cambiare i dati di accesso. Il collegamento è favorito da un corpo critico e preoccupante (del tipo “il vostro account è stato violato, cliccate qui per cambiare la password”). L’italiano medio, inconsapevole di truffe di questo tipo, segue l’iter descritto e, inserendo la chiave consegna il tutto nelle mani dei malviventi.

Leggi anche:  Unicredit e BNL: bersagli di truffe per i clienti, ma i conti sono blindati

 

Unicredit, BNL e Intesa Sanpaolo: fenomeni di phishing colpiscono gli utenti

Nelle ultime settimane fenomeni di questo tipo sono stati segnalati dagli utenti di UnicreditBNL Intesa Sanpaolo. I messaggi vengono ricevuti tramite posta elettronica WhatsApp; il mittente pare essere l’istituto di credito (sia per l’indirizzo che per i loghi interni), ma è tutto falso.

Ricordate sempre che nessuna azienda invierà SMS o email di questo tipo. L’unica cosa da fare, in una eventuale ricezione, è cancellarlo nell’immediato. Aprirlo non comporta alcun rischio, ma evitate la connessione al link inserito. Il pericolo, in questo caso, è davvero elevato.

Fate attenzione, sempre.