OnePlus 6

OnePlus ha appena espresso, per bocca di uno dei suoi dirigenti, di voler entrare a gamba tesa nel mercato degli smartphone 5G. Il produttore cinese vuole essere uno dei primi a presentare il prossimo anno il suo smartphone pienamente compatibile con lo standard 5G che promette connessioni velocissime e con una latenza ridotta.

A parlare è stato Pete Lau che sul proprio account Twitter ha pubblicato: “ispirato dal nostro workshop con il fantastico team di Qualcomm. Non vedo l’ora di essere tra i primi a portarvi dispositivi 5G entro il prossimo anno“. Non è stato aggiunto altro ma parlando del prossimo anno, il supporto alla nuova connettività non arriverà con OnePlus 6T.

 

OnePlus vuole essere tra i primi a presentare uno smartphone 5G. Sarà davvero così?

Secondo le prime supposizioni che si stanno moltiplicando in rete, lo smartphone in questione potrebbe essere OnePlus 7 o addirittura il modello successivo, OnePlus 7T. Uno dei due avrà un SoC con uno speciale modem di ultima generazione che supporterà il 5G, le sue tecnologie e le sue frequenze.

Leggi anche:  Gearbest: offerte su smartphone Xiaomi e OnePlus da prendere al volo

Peccato che OnePlus non ci riuscirà, secondo noi chiaramente. Essere tra i primi è troppo vago ma soprattutto il produttore cinese ha rivali decisamente più esperti in questo campo. Il primo di tutto è Huawei, leader oltre che nella produzione di smartphone nella produzione di apparati e sistemi di rete.

Huawei che certamente, come ha già annunciato, presenterà nel 2019 almeno cinque smartphone 5G. Inoltre, ma qui siamo nella sfera delle indiscrezioni, Huawei Mate 20 potrebbe essere il primo smartphone in assoluto ad essere compatibile con questa tecnologia. Un dispositivo atteso per il mese di ottobre.

Ma OnePlus non avrà a che fare solo con Huawei perché anche Samsung presenterà il prossimo anno i suoi smartphone 5G e considerato che Galaxy S10 verrà presentato all’inizio del prossimo anno, OnePlus non arriverà certamente prima e nemmeno tra i primi. Si perché nei primi mesi del nuovo anno si tengono anche le prestazioni di Sony e Nokia.