Huawei (1)
Xu Zhijun, presidente di Huawei, è salito sul palco del Mobile World Congress di Shanghai 2018 per rivelare quali sono i piani della propria compagnia in merito alla connettività 5G e alcuni dei vantaggi che offre questo nuovo standard. Per cominciare, il presidente ha rivelato che la sussidiaria HiSilicon Kirin rilascerà un SoC compatibile con il 5G nel 2019.

LEGGI ANCHE: Mate 10 Lite e P10 Lite pronti a ricevere Android Oreo: aggiornamento in rilascio

Nel frattempo Huawei non se la prenderà comoda, svelando a partire dal 30 settembre di quest’anno una suite completa di soluzioni di rete 5G commerciali create su una rete non standalone (NSA). Questo significa che la rete sarà costruita su una dorsale 4G piuttosto che sulla propria infrastruttura.

 

Huawei, il 2019 sarà l’anno degli smartphone compatibili con il 5G

Il lancio in Giappone di un sistema commerciale 5G su una rete separata precederà il lancio di almeno cinque smartphone compatibili con il nuovo standard nel 2019. Naturalmente, il presidente così come tutto l’esecutivo, non è sceso nel dettaglio su questi smartphone che verosimilmente sono ancora alle loro prime fasi di sviluppo

Leggi anche:  5G: Huawei, Apple e Xiaomi nell'occhio del ciclone, ecco le ultime novità

Xu Zhijun ha poi evidenziato i punti chiave del 5G e le differenze tra la rete di prossima generazione e quella attuale. La nuova tecnologia non solo consentirà connessioni molto più veloci su una larghezza di banda più ampia, permettendo il collegamento di un numero molto più ampio di dispositivi.

Nei prossimi anni, grazie al 5G, avranno accesso alla rete smartphone ma anche televisori, smart home e auto intelligenti. Tutto questo perché il 5G ridurrà la latenza complessiva dei dispositivi sulle reti mobili e consentirà allo stesso l’integrazione di un algoritmo di crittografia più valido accoppiato con nuovi metodi di autenticazione e protezioni.

Huawei, dunque, prevede che il 5G sarà rivoluzionario non solo in termini di prestazioni, ma anche di sicurezza. Proprio sulla sicurezza, il presidente della compagnia è apparso preoccupato per la sua cooperazione con il governo cinese. Xu Zhijun ha ribadito la promessa di Huawei di rispettare i principi di equità collaborando con i partner 5G e condividendo le tecnologie.