wind-tre-vodafone-tim-call-center

Non spaventa la questione che ormai i colossi della telecomunicazione italiana come Tim, Wind, Vodafone e Tre cercano di poter fare sempre più contratti e di cercare sempre più clienti che potranno fare parte ed aderire alle nuove offerte, ma con i loro mezzi truffaldini sono sempre di più le persone innocenti che cadono nel loro tranello e vengono immediatamente truffati.

Tutto nasce da una loro semplice chiamata sempre con la loro volontà di volerci far passare ad altri operatori promettendoci sempre offerte vantaggiose a prezzi incredibili, ma in altre occasioni capita che sono già gli stessi operatori della nostra linea a chiamarci e, quando avviene, dobbiamo prestare molta attenzione in quanto la possibilità che ci venga rifilata una truffa è molto alta.

Questi ladri di mestiere che vengono assunti nei Call Center, e assoldati da Tim, Wind, Vodafone e Tre, tramite “l’innocente” chiamata che fanno, sono predisposti nel fare molte domande, spesso inutili e che portano ad una risposta affermativa o chiedendo semplicemente informazioni personali della persona con la quale stanno parlando che già conoscono, perché nella totale incoscienza della persona che ha alzato la cornetta dall’altra parte, stanno effettuando un ulteriore, e sicuramente salato, contratto a sua totale insaputa!

Semplicemente con la risposta affermativa “sì” infatti loro non appena sarà terminata la chiamata, passano immediatamente ad un servizio di ritaglio della chiamata e lavorando sulle risposte ricevute per poi poter trasformare l’esito e tutta la chiamate in sé a loro favore, come se realmente la persona chiamata volesse effettuare un cambio di promozione nel piano tariffario, così da accollargli la nuova e dispendiosa offerta nella sua totale ignoranza di tutto ciò è successo.

 

Call Center: le truffe aumentano per i clienti

Questi truffatori dei Call Center che lavorano sotto appalto per Tim, Wind, Vodafone e Tre non fanno altro che voler ricevere dalla voce della persona che hanno chiamato sia molti “sì” da poter utilizzare in un secondo momento nel lavoro di ‘editing’ della chiamata stessa e ovviamente conoscere i dati sensibili della persona innocente in modo da potergli attivare un’ulteriore offerta e cambiare il piano tariffario o, nel peggiore dei casi, stravolgere totalmente a spese improponibili.

Leggi anche:  Tim, Wind, Tre, Vodafone: in Italia e nel mondo ci sono più SIM che persone

Anche un giorno che si verrà a scoprire la truffa, anche la procedura per la disattivazione di questa sarà molto lunga, il tutto perché le grandi case della telecomunicazione stanno in periodo buio in ambito di contratti e clienti, e cercano con l’aiuto di qualsiasi mezzo di risollevare le redini della situazione, ma è assolutamente da denuncia, pesanti multe e conseguenze legali questo comportamento così scorretto e ignobile nel confronto dei propri clienti.

call-center-truffeNon ci sono davvero parole per descrivere questa situazione, ormai non si può stare tranquilli nemmeno nel ricevere una chiamata telefonica, ricevuta tra l’altro da un operatore come Tim, Wind, Vodafone e Tre, perché in men che non si dica ci si può trovare sulle proprie spalle un nuovo contratto o un cambio di tariffa, il tutto che apporterà moltissime spese a carico dello sfortunato innocente.

Nessun Call Center deve trattare così i propri clienti, in quanto questi ultimi devono essere sempre messi al primo posto ed ovviamente la loro soddisfazione e felicità, dal momento in cui il cliente ha sempre ragione. Queste persone che stanno attuando queste truffe nei Call Center sono immediatamente da selezionare e denunciare e le stesse grandi aziende non devono mai prendersi gioco dei propri clienti ed agire alle proprie spalle perché è assolutamente una cosa impensabile pur di concludere l’ennesimo contratto.