Postepay: la nuova truffa incombe sugli utenti, Poste Italiane sventa il pericoloI clienti PostePay continuano a dover affrontare vari tipi di truffe che avvengono soprattutto online. Al phishing e allo smishing si aggiungono altre frodi che prosciugano sempre più carte.

Poste Italiane ha rilasciato più versioni di carte PostePay e sono due quelle che stanno creando problemi ai clienti. Si tratta di PostePay e PostePay Evolution che nonostante tutto continuano ad essere le più utilizzate e sicure.

Le due carte si differenziano per la presenza del codice IBAN in PostePay Evolution e, oltre ad offrire entrambe numerosi vantaggi ai loro possessori, stanno permettendo agli intestatari delle carte di ricevere ottime promozioni telefoniche. Poste Italiane si dimostra sempre interessata ai suoi clienti e ultimamente sta dando la possibilità, ai possessori di carte PostePay, di ricevere un’offerta se clienti Poste Mobile.

I vantaggi sono molti ma i clienti dovranno ugualmente prestare attenzione alle frodi che si diffondono online. 

PostePay: ecco tutte le possibili truffe online!

I truffatori si sono diffusi nel web e hanno sviluppato negli ultimi mesi numerose tecniche che è bene conoscere per evitarle. I metodi utilizzati hanno lo scopo di svuotare le carte prepagate dei clienti di Poste Italiane e gli hacker utilizzano soprattutto email ed SMS per agire. La tecnica più utilizzata riguarda la diffusione di email false, che, di recente, sono state sostituite dai messaggi. Gli utenti hanno infatti confermato di ricevere molto spesso tentativi di frode sia tramite SMS che attraverso app di messaggistica istantanea. Un’altra modalità che negli ultimi giorni ha provocato disagi è la clonazione delle carte. Dei clienti PostePay hanno infatti denunciato delle transazioni ignote avvenute dalle loro carte che sono state svuotate.

Questi meccanismi permettono ai truffatori di ottenere il denaro dei titolari delle carte e creano problemi ai clienti che purtroppo dovranno continuare ad evitare le frodi online. I possessori delle carte dovranno stare ben attenti ed evitare di aprire email o SMS che potrebbero causare problemi. Poste Italiane non invia comunicazioni tramite email o messaggi quindi è necessario denunciare eventuali comunicazioni sospette.