Postepay: truffa tramite WhatsApp e Facebook, siete al sicuro o no?

Non c’è metodo di prevenire una truffa, anche se Postepay sarebbe una delle carte più interessate proprio da tale pratica. Gli utenti, al fine di avere la meglio su tutti i grandi truffatori, hanno interpellato più volte l’azienda italiana.

Infatti Poste Italiane sta facendo il massimo per avere tutto sotto controllo, compreso il panico degli utenti. Infatti con le nuove disposizioni tutto dovrebbe essere diverso, ma qualcosa di incredibile sarebbe accaduto a qualche utenti in giro per il web. Le truffe sono all’ordine del giorno, ma in questo caso c’è qualcuno che continua pur essendo ormai quasi inerme.

Postepay: gli utenti hanno paura della nuova truffa su WhatsApp e Faceboo, Poste minimizza

Nonostante i tanti tentativi di fare fuori quello che è un vero e proprio cancro per le prepagate Postepay, pare che sia ancora tutto intatto. Le truffe infatti girano ancora nel mondo internet e si servono di piattaforma davvero potenti come ad esempio Facebook e WhatsApp.

Quelli che sono i due social principali per la comunicazione e per la condivisione, avrebbero portato in chat un messaggio per quanto riguarda le Postepay bloccate. Ovviamente è tutto fino e lo scopo è raccogliere i vostri dati d’accesso al fine di usarli contro di voi. Poste Italiane si è espressa, affermando che nessuno deve avere paura di queste truffe, dato che sono tenute a bada proprio dall’azienda con nuovi protocolli.

Leggi anche:  Whatsapp: un profilo falso ti contatta con messaggi anonimi angoscianti

Inoltre si raccomanda di non credere a comunicazioni del genere, dato che quelle vere arrivano tramite posta.