Pochi mesi fa Schlage ha consentito il supporto di Google Assistant per i suoi lucchetti per le serrature delle porte. La società ha ora rivelato anche il supporto per Amazon Alexa.

Nello specifico, ciò coinvolge Sense Smart Deadbolt dell’azienda e il suo Connect Deadbolt Connect. Il nuovo supporto di Alexa aggiunge un miglioramento importante che in precedenza era assente. Sebbene gli utenti potessero in precedenza bloccare la propria porta o controllare il lucchetto con Alexa, era necessario uno smartphone per sbloccare la porta. Ora, qualsiasi dispositivo abilitato ad Alexa può essere utilizzato per svolgere lo stesso compito. Però sono inclusi almeno un avvertimento e alcune regolazioni per motivi di sicurezza.

Per prima cosa, è necessario un adattatore Wi-Fi di Schlage Sense per ottenere le funzionalità di Alexa dallo Schlage Sense Smart Deadbolt. Oltre a ciò, gli utenti dovranno attivare il servizio, poiché disabilitato, come impostazione predefinita. Si dovrà anche impostare un PIN per usare Alexa e sbloccare la porta. Tre voci PIN errate disabiliteranno l’intera funzione Alexa, quindi attenzione. Questo ha lo scopo di aggiungere un ulteriore livello di sicurezza.

Leggi anche:  Amazon Alexa sequestrato: due donne sono state pugnalate a morte

Schlage ha ufficializzato che le sue serrature intelligenti inizieranno a supportare anche Alexa

Inutile dire che i prodotti IoT-friendly avranno ancora tutte le loro funzionalità precedenti. Ciò significa che saranno comunque in grado di utilizzare un codice di accesso per l’ingresso. Fino a 30 codici univoci possono essere programmati nella serratura, consentendo ai membri della famiglia e agli ospiti abituali di dare il proprio. Questi possono essere impostati anche con tempi di accesso. In questo modo i codici possano essere usati solo quando il proprietario della casa vuole e il loro uso è tracciato per la revisione successiva.

Tutto ciò è ancora programmabile da uno smartphone e gli avvisi possono essere inviati agli utenti se vengono utilizzati codici errati o se viene tentata l’immissione forzata. Non sono richiesti servizi di abbonamento. Quindi è un’opzione pratica per per coloro che non possono o non vogliono pagare un addebito ripetuto per utilizzare queste serrature intelligenti.