Ecco come è andata la prima trimestrale di Apple
Ecco come è andata la prima trimestrale di Apple

Sono comparsi da poche ore i dati della prima trimestrale di Apple e, le prime impressioni, sembrano essere molto positive per l’azienda. Le vendite di iPhone ed iPad sono salite e anche gli “altri servizi” come ad esempio Apple Watch.

Ovviamente, gli smartphone restano il punto di forza dell’azienda di Cupertino, rappresentano infatti il 62% dell’intero fatturato.

La prima trimestrale di Apple va alla grande

Nonostante alcune voci abbiano previsto un calo delle vendite, i dati parlano chiaro, è tutto il contrario. Per il periodo chiuso il 31 marzo 2018, l’azienda ha presentato un fatturato di 61.14 miliardi di dollari, il 16% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Sono aumentate le vendite di iPhone e iPad con una crescita di spedizioni rispettivamente del 3% e 2%. I servizi sono letteralmente esplosi, con un 31% in più nel fatturato rispetto all’anno scorso, arrivando a toccare quasi 10 miliardi di dollari. Il fatturato di altri prodotti, tra cui iWatch e HomePod, è salito del 28% sfiorando i 4 miliardi di dollari. L’unico punto negativo di questa trimestrale sono le spedizioni di iMac, calate del 3% lasciando però immutato il loro fatturato di quasi 6 miliardi di dollari.

Leggi anche:  Wind Tre tenta i propri clienti con il nuovissimo iPhone XR

Gli Stati Uniti sono la principale fonte di guadagno, dove il fatturato sfiora i 25 miliardi di dollari. La crescita maggiore invece si è vista in Asia, tra Giappone, Cina e Asia del Pacifico si è vista una crescita del 47% in più rispetto al 2017. L’amministratore delegato, Tim Cook, ha parlato anche del nuovo iPhone X: “Siamo entusiasti di riportare il nostro miglior trimestre di marzo di sempre, con una forte crescita nel fatturato in iPhone, servizi e indossabili. I consumatori hanno preferito iPhone X agli altri iPhone in ogni settimana del trimestre di marzo, così come avevano fatto nel trimestre di lancio di dicembre“.