Xiaomi Mi Band 3 gestures
Xiaomi Mi Band 3 sta arrivando, ecco il salto generazionale della nuova smart band low cost cinese spiegato in un video che ne mostra il supporto alle gestures e il nuovo touchscreen!

Xiaomi non dorme mai. Di questo ne abbiamo la certezza ormai da molto tempo e uno dei suoi prodotti più venduti, ossia la famosa Mi Band, fitness tracker utile agli sportivi o a chi semplicemente vuole monitorare la propria attività fisica è pronta ad evolversi un’altra volta nella sua terza edizione. Xiaomi Mi Band 3, difatti, sta per arrivare sugli store online (e nei pochi negozi fisici sparsi in Europa) ad un prezzo davvero concorrenziale.

Xiaomi Mi Band 3 uscirà entro la fine dell’anno anche se, presumibilmente, la vedremo già prima dell’estate. Le novità che la nuova smart band Xiaomi porta con sé sono molte e molto gradite a partire dall’implementazione del touchscreen a colori e al supporto alle gestures.

Partendo da quest’ultime, in base alle informazioni trapelate in rete e rilasciate ufficialmente dall’azienda, sappiamo che gli utenti avranno, con Mi Band 3, la possibilità di interagire più in profondità con il wearable. Ciò sarà possibile tramite una serie di nuove gestures che permetteranno sia di sbloccare lo schermo con un semplice swipe, sia scorrere e consultare le notifiche o ancora di avviare la ricerca di un dispositivo Bluetooth con cui effettuare il pairing.

Il nuovo schermo touchscreen, novità assoluta rispetto alle prime due versioni della smart band, avrà una risoluzione decisamente più elevata e uno display a colori. Dal lato dell’autonomia, l’integrazione di un nuovo hardware migliorato ha reso necessaria l’implementazione di una batteria più capiente rispetto al passato che garantirà sostanzialmente la stessa autonomia di Mi Band 2 (più che sufficiente ad ogni esigenza, qualora ve lo steste chiedendo).

I colleghi spagnoli di Androidtr.es sono venuti inoltre in possesso di un video di spiegazione proprio sulla funzione delle gestures che abbiamo incorporato qui in basso, vi lasciamo dunque alla spiegazione di queste novità mentre siamo in trepidazione per l’avvento di quello che si configurerà sicuramente come uno dei best buy di questo 2018!