In Cina primo viaggio su auto senza conducente con passeggeriUn’azienda tecnologica statunitense ha effettuato con successo viaggi con auto senza conducente su autostrade urbane con passeggeri nella città cinese di Canton (nel sud della Cina). Lo ha riferito oggi l’agenzia di stampa ufficiale Xinhua.

La ditta Pony.ai afferma di essere diventata la prima azienda a lanciare con successo questo servizio di test su un percorso breve di circa 2,7 chilometri nel distretto cantonale di Nansha, dove la compagnia ha sede nel Paese. I viaggi sono stati effettuati all’inizio di questo mese a bordo di sei auto, quattro Lincoln MKZ e due GAC Chuanqi.

La società è stata fondata nel 2016 e, come afferma, la sua piattaforma di guida autonoma ha già “imparato” a gestire condizioni stradali specifiche come ingorghi stradali, condizioni meteorologiche avverse e “il comportamento tipico dei conducenti urbani cinesi“.

Diverse aziende tecnologiche cinesi, come Tencent o Baidu, hanno già sviluppato i primi prototipi di veicoli a guida autonoma, ma non ci sono regole legali su come iniziare a usarle su strada in Cina. Lo scorso dicembre, le autorità di transito di Pechino hanno autorizzato la sperimentazione di veicoli autonomi, sebbene all’interno di una serie di regole per ridurre al minimo il rischio di incidenti.

Lo scorso luglio, il fondatore e CEO di Baidu, Robin Li, ha viaggiato su un’automobile autonoma fino a una convention tecnologica della sua compagnia a Pechino ed ha pubblicato il resoconto del suo viaggio sui social network, generando polemiche sulla sicurezza e sulla legalità del suo viaggio.