galaxy s9

Cominciamo subito con la novità, la quale non sarà molto piacevole: secondo un report proveniente dal Sudafrica, Samsung avrebbe interrotto i propri piani per la produzione dello scanner di impronte sotto il display.

Infatti, facendo fede sempre alla fonte sopra citata, i nuovi Galaxy S9 verranno alla luce con il classico lettore di impronte dietro in prossimità della fotocamera. Pare però non trascurabile l’ipotesi di un riposizionamento del lettore stesso, proprio per evitare che gli utenti vadano a macchiare accidentalmente le lenti della fotocamera.

Parte ufficialmente la produzione di Galaxy S9, ecco quando

Secondo alcune indiscrezioni, sarebbe ora ufficiale il mese in cui Galaxy S9 sarà prodotto in massa. La fonte afferma che lo smartphone è stato già prodotto il mese scorso, e dopo alcune considerazioni, si è deciso di partire ufficialmente il prossimo mese di Dicembre.

Leggi anche:  Tim Party: Galaxy S9 e Galaxy A6 in promozione fino ad ottobre

galaxy s9

Oltre questo, sembra che le specifiche tecniche che equipaggeranno il potente flagship saranno davvero di prim’ordine. Si parla infatti insistentemente di un processore potentissimo come lo Snapdragon 845, ultima creazione di casa Qualcomm. In più dovrebbero esserci 6GB di RAM e un nuovissimo Infinity Display totalmente rivisitato.

Saranno infatti ridotti ulteriormente i bordi di contorno allo schermo e sarà dato un tocco in più alla risoluzione. Infine, con tutta probabilità, verrà introdotta ufficialmente anche sulla linea Galaxy S, la doppia fotocamera, molto probabilmente in stile Galaxy Note 8.