apple iphone
Il cuore di questa generazione di iPhone è il chipset A11 Bionic

Apple ha da poco presentato i nuovi iPhone X, iPhone 8 e 8 Plus dotati di System on a Chip A11 Bionic. Tuttavia il processo di Ricerca e Sviluppo non si ferma mai, sopratutto in campo tecnologico. Infatti l‘azienda di Cupertino e la società TSMC (Taiwan Semiconductor Manufacturing Company) hanno iniziato le prima fasi dello sviluppo del nuovo processore A12 che sarà montato sugli iPhone del 2018.

TSMC è il più grande fornitore su commissione di chip del mondo, si parla di circa 500 clienti in tutto il mondo. Tra i partner più importanti possiamo indicare Apple con un rapporto pluriennale. Infatti in precedenza il fornitore di chip era Samsung ma l’azienda della mela ha voluto guardare altrove.

Sebbene ci si trovi ancora in una fase iniziale, il progetto dovrebbe prevedere un chip con processo produttivo a sette nanometri. La produzione potrebbe iniziare nel primo trimestre del 2018 con un vantaggio considerevole sulla rivale Samsung che prevede di realizzare il proprio chip a 7nm verso la fine del 2018.

I piani di entrambe le azienda non si limitano al solo 2018. Sono stati stanziati circa 16 miliardi di dollari per la realizzazione di un complesso industriale presso il Tainan Science Park nel sud di Taiwan dedicato esclusivamente ai chip a tre nanometri. La fabbrica coprirà un’area compresa tra i 50 e gli 80 ettari e sarà pronta entro il 2022.