iPhone 8, iphone 8 Plus
Particolare della fotocamera posteriore di iPhone 8 e 8 Plus

I ragazzi di iFixit, hanno effettuato un teardown sul nuovissimo iPhone 8. Questo processo, oltre che servire a scoprire l’interno del terminale, permette di valutare anche il grado di riparabilità dello smartphone. Attribuendo un valore da zero a dieci, è possibile capire quanto sia facile riparare qualsiasi danno, dal più esterno al più interno.

iPhone 8, dopo un attenta analisi ha totalizzato sei punti su dieci, un risultato non proprio entusiasmante. Ricordiamo che anche il Samsung Galaxy Note 8 ha subito lo stesso trattamento con altrettanti scarsi risultati.

Uno dei punti più delicati per entrambi i terminali, secondo il team di iFixit, è il pannello posteriore realizzato in vetro. Il materiale è talmente delicato e incollato alla scocca, che  risulta molto difficile da rimuovere senza causare danni.

Tuttavia, il punteggio sopra la sufficienza è legato anche alla facilità di sostituzione del display e della batteria. Basta la giusta conoscenza e i giusti attrezzi per provvedere anche autonomamente alla sostituzione.

Un ulteriore punto a favore è il ricorso alla ricarica wireless che permette di limitare l’utilizzo della porta Lightning con conseguente minore usura.La presenza delle guarnizioni contro le infiltrazioni di acqua e polvere rendono il processo di riparazione più complicato ma,in questo caso, i benefici superano gli svantaggi.

Come si è potuto osservare nella fase di smontaggio, l’azienda di Cupertino ha utilizzato soluzioni molto simili a quelle utilizzate su iPhone 7. Questo ha permesso di basarsi su un sistema valido e su un’organizzazione interna già collaudata. Tuttavia va considerato che, proprio queste similitudini portano a vedere, a grandi linee, il nuovo iPhone8 come un iPhone 7S.