Postepay, non sarà possibile effettuare più questa procedura

La Postepay è una delle carte prepagate più diffuse in Italia. Sia come conto di deposito che come meccanismo di pagamento, serve a molti scopi. In realtà, ha una serie di funzioni utili, come la possibilità di accettare depositi diretti e di effettuare trasferimenti di denaro internazionali utilizzando un codice IBAN (International Bank Account Number).

Spesso dobbiamo tenere d’occhio le variazioni, perché sempre più utenti attivano nuove carte Postepay per effettuare pagamenti online. In effetti, dobbiamo avviare la procedura di attivazione 3D Secure contemporaneamente all’attivazione di una nuova carta. Ogni volta che ci viene presentata una transazione in corso, riceviamo un messaggio di testo di conferma: si tratta di un meccanismo di sicurezza che ci permette di effettuare pagamenti sui siti web.

Postepay, il 3D Secure è un servizio gratuito

Ogni giorno diverse persone hanno problemi con la Postepay, ma le risposte sono generalmente semplici. I sedici numeri della carta e la data di scadenza sono chiaramente indicati su un lato, mentre il valore di verifica della carta (CVV), un codice di tre cifre necessario per gli acquisti online, è visualizzato sull’altro. Ma se ci troviamo di fronte a una transazione, non è difficile capire come uscirne.

La maggior parte delle volte è perché non abbiamo attivato il 3D Secure, la misura di sicurezza aggiuntiva necessaria per autorizzare il pagamento. Si tratta di un servizio gratuito che ci permetterà di verificare la nostra identità tramite un messaggio di testo. Il messaggio conterrà un numero di cinque o sei cifre che dovremo inserire nel sito web in cui stiamo effettuando l’acquisto.

Ma questo tipo di comunicazione dovrebbe far scattare l’allarme. A volte si ottiene questo codice anche se non si è effettuato alcun acquisto; in questi casi è bene contattare tempestivamente Postepay per essere certi che la carta non sia stata clonata o rubata. Uno dei sintomi più evidenti che la nostra carta Postepay è stata utilizzata da qualcun altro è quando ci viene chiesto il 3D Secure senza averlo richiesto personalmente.

Articolo precedenteGran Turismo 8, il nuovo simulatore di guida è già in fase di sviluppo
Articolo successivoVeicoli elettrici, l’evoluzione tecnologica si basa anche sulla gestione termica delle componenti