Apple vuole fare a meno dei produttori esterni per la realizzazione dei suoi dispositivi e, a partire dal prossimo anno, creerà in casa i suoi display. L’intenzione è quella di dotare i suoi iPhone ed Apple Watch di display microLED senza dover ricorrere a fornitori come Samsung ed LG. Il primo dispositivo protagonista del passaggio al microLED sarà Apple Watch Ultra, lo smartwatch apparso per la prima volta lo scorso anno.

Apple Watch Ultra avrà un display microLED entro il 2024!

 

A fornire l’informazione è Bloomberg, secondo il portale Apple ha già dato il via ai test su Apple Watch Ultra che, entro il prossimo anno, potrebbe essere disponibile con display microLED. Precedenti indiscrezioni hanno rivelato che il colosso aggiornerà il suo smartwatch dotandolo anche di un display più grande. 

È chiaro che l’introduzione di un pannello con tecnologia microLED su smartwatch rappresenta soltanto il primo passaggio di una transizione che in futuro coinvolgerà anche gli iPhone. Le difficoltà riscontrate dall’azienda per via dei costi e delle problematiche causate dai display in questione, che presentano uno spessore non indifferente, ha già causato dei ritardi nella messa a punto dei dispositivi. Bisogna infatti tenere in considerazione la possibilità che il progetto venga effettivamente attuato soltanto a partire dal 2025. 

Insomma, si tratta ormai di questione di tempo ma presto Apple potrà fare a meno dei display interamente prodotti da BOE, LG e Samsung per far ricorso a pannelli di cui sarà totalmente proprietaria. I display non saranno gli unici componenti che la renderanno indipendente nella produzione dei suoi dispositivi. Da tempo è noto l’impegno nella messa. punto di chip e modem da utilizzare.

Articolo precedenteSamsung Galaxy S23 Ultra avrà un’incredibile qualità fotografica
Articolo successivoApple Music e Spotify utilizzano troppi dati ? Ecco come risolvere
Giorgia Leanza
Diplomata in Scienze Umane, Giorgia Leanza è una studentessa di Lettere Moderne presso l'Università di Catania. Appassionata d'arte, letteratura e tecnologia e si rifugia nella scrittura. Coltiva diversi interessi ed ha sempre un nuovo libro sul comodino.