netflixQuale migliore momento per iniziare attività fisica, se non il post natalizio? proprio a questo sembra aver pensato Netflix nel lancio dei primi allenamenti in streaming, realizzati in collaborazione con Nike Training Club, l’app del gigante dell’industria, che ha messo a disposizione degli utenti della piattaforma i migliori istruttori sotto contratto.

Netflix da oggi non è più solamente film e serie TV, forse per contrastare la perdita inattesa di 200mila abbonati negli ultimi 10 anni, con un esodo importante a luglio di 970mila iscritti, e l’obiettivo per il 2023 di bloccare la condivisione della password, fenomeno che secondo la stessa azienda “rema contro i profitti” (sono stimati circa 100 milioni gli spettatori che la mettono in pratica). L’iniziativa vede l’introduzione di 46 video di allenamenti, che portano la programmazione a circa 30 ore, suddivisi in relazione all’area di appartenenza, si passa ad esempio dal fitness, fino al yoga o gli allenamenti ad alta intensità.

Solo oggi su Amazon trovate codici sconto gratis e tantissime offerte, scopriteli subito su questo canale.

 

Netflix, arrivano gli allenamenti

Gli istruttori sono volti arcinoti, troviamo ad esempio Kirsty Godso o Betina Gozo, con la previsione di aggiungere altri 43 video nel corso dell’anno. La collaborazione tra Nike e Netflix punta la stessa azienda di abbigliamento a voler combattere la concorrenza di Peloton, l’app, collegata al produttore della bici da spinning, che ha goduto di un fortissimo exploit negli anni del Covid, raggiungendo ben 3 milioni di abbonati, e staccando la stessa Nike ferma a 1,8 milioni.

La possibilità oggi di entrare nelle case di 223 milioni abbonati a Netflix potrebbe segnare la svolta, solo il tempo lo saprà dire.