GTA 6, GTA Online, Rockstar Games, leak

L’attacco hacker che ha colpito Rockstar Games ha causato non pochi danni alla società. Gran parte dei dati trafugati, seppur legati a versioni iniziali dello sviluppo di GTA 6, contenevano una vera e propria miniera di informazioni.

Il leak contiene parte del codice sorgente di GTA 6, numerosi video sul gameplay, asset di gioco e il funzionamento di varie meccaniche inedite. Tuttavia, un aspetto non certo secondario è che tra i vari file di gioco sono presenti anche le coordinate spaziali in cui si muovono i personaggi.

Attraverso questi valori, è possibile ricostruire la mappa del titolo. Alcuni utenti volenterosi si sono lanciati in questa sfida e sono riusciti a determinare alcune delle caratteristiche principali del prossimo capitolo di Grand Theft Auto.

 

Con GTA 6 sembra ormai certo il ritorno a Vice City, ma questa volta la mappa sarà decisamente più grande di quella di Los Santos

Da quello che emerge, sembra che Rockstar Games stia lavorando sodo per realizzare un gioco mastodontico. La mappa ricostruita dagli utenti, che non possiamo mostrare per ovvie ragioni, supera in grandezza quella di GTA V.

La location di cui si mormorava negli scorsi mesi sembra confermata. I giocatori potranno godersi una Vice City in versione moderna, totalmente rivoluzionata rispetto a quella dell’omonimo capitolo. Oltre alla città stessa, basata sulla reale Miami, saranno riprodotti anche tutti i dintorni e le zone limitrofe per garantire la massima libertà ai giocatori. Ci aspettiamo quindi varie città completamente esplorabili, oltre a varie isole raggiungibili sia in macchina che in barca.

Ricordiamo che Take Two Interactive e Rockstar Games stanno impedendo in tutti i modi la diffusione di questi dati sensibili. Le immagini sono facilmente reperibili in rete, data la viralità dell’evento, ma vogliamo sottolineare come si tratti sempre di materiale privato ottenuto tramite azioni illegali. Le indagini sull’attacco hacker sono in mano all’FBI e nel frattempo vengono chiusi tutti gli account che postano le foto o i video del leak.

Alessio Amoruso
Economics & Marketing Student, Tech enthusiast, Star Wars Fan and Blogger